CONTRATTO DI SVILUPPO

Investimenti più facili per le imprese italiane ed estere

Cos'è

Con il Contratto di Sviluppo Invitalia sostiene gli investimenti di grandi dimensioni nel settore industriale, agro-industriale, turistico e di tutela ambientale.

L’investimento minimo richiesto è di 20 milioni di euro, che si riduce a 7,5 milioni di euro per i progetti di trasformazione di prodotti agricoli e per i progetti turistici localizzati nelle aree interne del Paese, ovvero che prevedano il recupero di strutture dismesse.

È prevista una procedura di Fast Track per l'Accordo di Sviluppo a favore dei progetti strategici di grandi dimensioni e di significativo impatto sul sistema produttivo. 

Con decreto del Ministro dello sviluppo economico 2 novembre 2021 sono stati rafforzati i criteri di selezione per la sottoscrizione degli Accordi di Sviluppo (procedura fast track) e sono stati introdotti nuovi criteri di semplificazione dell’iter amministrativo.

Dall'11 aprile 2022 sono aperti gli sportelli “Filiere produttive” e “Rinnovabili e batterie”, attivati con le risorse del PNRR.

vai al dettaglio Risultati

Dati aggiornati al 1 settembre 2022
Le domande finanziate sono soggette a revoche/rinunce da parte dei beneficiari

224 Iniziative finanziate
8.1 mld Investimenti attivati
116.876 Posti di lavoro creati o salvaguardati