CONTRATTO DI SVILUPPO

Investimenti più facili per le imprese italiane ed estere

Cos'è

Con il Contratto di Sviluppo Invitalia sostiene gli investimenti di grandi dimensioni nel settore industriale, turistico e di tutela ambientale.

L’investimento complessivo minimo richiesto è di 20 milioni di euro. Solo per attività di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli si riduce a 7,5 milioni di euro. 

Sono previste procedure di Fast TrackAccordo di Sviluppo e Accordo di Programma, procedure a favore dei progetti strategici di grandi dimensioni e di significativo impatto sul sistema produttivo.

La direttiva Mise del 15 aprile 2020 stanzia, per le nuove procedure Fast Track, fondi dedicati alle imprese che facciano domanda per richiedere gli incentivi del Contratto di Sviluppo presentando progetti nell'ambito della green economy (sostenibilità ambientale ed economia circolare) e nel settore biomedicale e della telemedicina (rafforzamento del sistema nazionale di produzione di dispositivi, tecnologie e servizi di prevenzione delle emergenze sanitarie).

 

Novità

In un’ottica di accelerazione e semplificazione delle procedure, il decreto ministeriale 13 novembre 2020 introduce modifiche alla disciplina in materia dei Contratti di sviluppo, Accordi di programma e Accordi di sviluppo, di cui al decreto ministeriale 9 dicembre 2014

Il decreto è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 40 del 17 febbraio 2020

vai al dettaglio Risultati

Dati aggiornati al 1 febbraio 2021
Le domande finanziate sono soggette a revoche/rinunce da parte dei beneficiari

181 Iniziative finanziate
6,5 mld Investimenti attivati
100.084 Posti di lavoro creati o salvaguardati