INVITALIA PER IL PNRR

Tutte le attività di Invitalia per l’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

Il programma che punta a diffondere la cultura imprenditoriale tra le donne
 

Imprenditoria femminile

 

Cos’è

Imprenditoria Femminile è il programma che punta a diffondere la cultura imprenditoriale tra le donne e ad aumentare la loro presenza nel mondo del lavoro e dell’impresa, soprattutto negli ambiti scientifici e tecnologici.

È gestito da Invitalia, per conto del Ministero delle Imprese e del Made in Italy e del Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio.

Il programma coinvolge tutto il territorio nazionale, con una particolare attenzione alle regioni del Sud. Le iniziative, avviate nel mese di ottobre 2023, sono previste fino alla fine del 2026.

Il sostegno all’empowerment femminile e il contrasto alle discriminazioni di genere sono una priorità trasversale del PNRR, che con l’Investimento 1.2: Creazione di imprese femminili si prefigge l’obiettivo di innalzare i livelli di partecipazione delle donne al mercato del lavoro. A questo investimento sono assegnati 400 milioni di euro, che si aggiungono ai 40 milioni provenienti da fondi nazionali.

Oltre alle agevolazioni finanziarie (Fondo impresa femminile), sono previste attività di comunicazione e formazione per rafforzare le capacità delle donne di fare impresa e produrre innovazione, contribuendo a creare un clima culturale favorevole allo sviluppo dell’imprenditoria femminile.

 

 

Iniziative e partner

 

Orientamento e formazione per le imprese femminili

Invitalia ha una partnership istituzionale con Unioncamere, che coinvolge le Camere di commercio e i Comitati per la promozione dell'imprenditoria femminile.

Unioncamere realizza il “Giro d’Italia delle donne che fanno impresa”, manifestazione itinerante che punta a valorizzare le migliori pratiche territoriali e prevede incontri sulle dinamiche dell'occupazione femminile e sulle opportunità per le imprenditrici. Sono previsti 80 incontri da ottobre 2023 a giugno 2026.

Presso gli sportelli delle Camere di commercio in tutta Italia sarà attivata una rete di circa 50 punti informativi per offrire, tra l’altro, servizi di orientamento su opportunità di formazione e di finanziamento per le imprese femminili, servizi di valutazione (assessment) della maturità digitale delle imprenditrici e della sostenibilità delle imprese. In base all’esito degli assessment, lavoratrici, studentesse e imprenditrici potranno usufruire di formazione su digitalizzazione, transizione green, microcredito, responsabilità sociale d’impresa, finanza etica. Sono previsti 25 percorsi formativi tra il 2024 e il 2026.

Unioncamere, inoltre, organizza eventi e corsi per ridurre il gap di genere nelle materie STEM e finanziarie tra le studentesse di scuole superiori e università. Le attività saranno realizzate fino al 2026.

 

Formazione manageriale nelle università

Si tratta di una formazione sui temi dell’imprenditorialità e del management per studenti e studentesse universitari, svolta in partnership con SIMA, Società Italiana di Management. Le attività, avviate a ottobre 2023, prevedono lo sviluppo di progetti di innovazione aziendale su sostenibilità, transizione digitale o energetica. L’iniziativa si conclude con un contest nazionale, Make IT a Case, che premierà i migliori progetti e al quale possono partecipare squadre formate almeno per il 50% da donne.

 

Premio Intellectual Property Award “Imprenditoria femminile”

È il concorso per i migliori brevetti conseguiti da gruppi di ricerca costituiti in prevalenza da donne. Il riconoscimento è istituito nell’ambito dell’Intellectual Property Award 2023/24 - organizzato dall’Ufficio italiano Brevetti e Marchi - con l’obiettivo di sostenere la presenza delle donne nei settori a più elevato contenuto manageriale, scientifico e tecnologico. Sarà assegnato un premio di 10.000 euro in sei ambiti tecnologici: Med tech, Climatech, Agritech tech, The Energy of the Future, The Future from the Space, The Future of the City (mobilità, logistica, cybersecurity, telecomunicazioni). Maggiori informazioni sul premio

 

Il Comitato impresa donna

Il Comitato impresa donna, istituito presso il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, agisce per promuovere la partecipazione delle donne al mondo del lavoro e delle imprese.

Il Comitato si riunisce ogni mese con il supporto tecnico di Invitalia e svolge diverse funzioni, tra le quali: formulare raccomandazioni sullo stato della legislazione e dell'azione amministrativa riguardo alla presenza femminile nell'economia; realizzare analisi economiche, statistiche e giuridiche sulla questione di genere nell’impresa; contribuire alla relazione annuale sulla partecipazione femminile alla vita economica e imprenditoriale che il ministro presenta ogni anno alle Camere.

 

Normativa