Contratti istituzionali di sviluppo

Invitalia è il soggetto attuatore
 

Contratto istituzionale di sviluppo Taranto

Il contratto istituzionale di sviluppo di Taranto, firmato il 30 dicembre 2015, punta a riqualificare e sviluppare l'area che interessa i comuni di Taranto, Statte, Massafra, Crispiano e Montemesola.

Invitalia, in qualità di soggetto attuatore, ha curato:

  • il concorso internazionale di idee per il recupero e la valorizzazione della Città Vecchia di Taranto
  • l’analisi di fattibilità per la valorizzazione turistica e culturale dell’Arsenale militare, realizzato in collaborazione con il Ministero della Difesa e il Ministero per i Beni culturali
  • le azioni di accelerazione per alcuni interventi, tra cui la realizzazione del nuovo ospedale "S. Cataldo" di Taranto, per la quale Invitalia è stata attivata dalla Regione Puglia/ASL Taranto come Centrale di Committenza

 

Gli interventi

Il CIS, inizialmente stipulato per 33 interventi, ne comprende oggi 40 per un valore di 1.008 milioni di euro (+16,5% rispetto alla dotazione finanziaria iniziale).

In sintesi:

  • 10 interventi conclusi per un valore di 92,3 milioni di euro
  • 9 interventi in realizzazione per un valore di 672,3 milioni di euro
  • 10 interventi in progettazione per un valore di 228,5 milioni di euro
  • 3 interventi in riprogrammazione per un valore di 15 milioni di euro

Nel 2020 sono stati inseriti nel CIS ulteriori 18 interventi per la riqualificazione del centro storico di Taranto, finanziati dal Piano Operativo “Cultura e Turismo” FSC 2014-2020 del Ministero della Cultura per un valore complessivo di 90 milioni di euro. Gli interventi puntano a favorire lo sviluppo sociale ed economico del centro storico. 

L’obiettivo è rilanciare la Città Vecchia, riqualificare immobili e spazi pubblici e creare un ambiente urbano più accogliente per residenti e turisti.

 

Taranto Crea - Incentivi per le imprese turistico-culturali

Nell’ambito del CIS è stato creato Taranto Crea, l'incentivo per le imprese turistico-culturali che investono nella città di Taranto e che è compreso nella più ampia misura Cultura Crea 2.0, gestita da Invitalia.

Le domande per chiedere i finanziamenti a tasso zero e i contributi a fondo perduto possono essere presentate dalle ore 12.00 del 7 giugno 2021 attraverso la piattaforma informatica di Invitalia

 

 

Per maggiori informazioni sul CIS Taranto

http://cistaranto.coesionemezzogiorno.it