L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Notizie E Comunicati Stampa

Archivio Notizie

Gli incontri formativi sono rivolti alle amministrazioni centrali e locali e proseguiranno a settembre

Riforma del Codice Unico di progetto (CUP): al via i webinar per presentare le novità

2021-07-23

La recente Riforma del Codice Unico di Progetto CUP prevista dal decreto semplificazioni (articolo 41 del decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76) con l’obiettivo di rafforzare i sistemi di monitoraggio degli investimenti pubblici ha introdotto novità rilevanti per le pubbliche amministrazioni centrali e locali che gestiscono risorse pubbliche, predispongono e approvano provvedimenti di concessione di finanziamenti.

Con l’obiettivo di sensibilizzare e orientare la PA sugli aspetti più rilevanti dell’innovazione normativa e sulla sua corretta applicazione il Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica (DiPE) della Presidenza del Consiglio , con il supporto di Invitalia e in collaborazione con la Ragioneria Generale dello Stato e il Dipartimento per le politiche di coesione, organizza un ciclo di webinar formativi dedicati alla Riforma.

Il percorso formativo destinato alla PA è stato avviato da due incontri -il primo rivolto ai Comuni e il secondo rivolto agli Osservatori regionali sui contratti pubblici (materiali on line)- e proseguirà da settembre con sessioni formative che coinvolgeranno i principali Ministeri che emanano atti di finanziamento o autorizzazione di progetti d’investimento pubblico.

Per citare alcuni dei temi, i webinar approfondiscono il servizio di verifica CUP, canale di supporto per accompagnare le PA nel processo amministrativo di emanazione degli atti che dispongono assegnazioni di risorse a specifici progetti di investimento pubblico.

Invitalia è partner della Presidenza del Consiglio e affianca il DiPE nella gestione del Sistema del Codice Unico di Progetto, del portale OpenCUP e nelle conseguenti attività di supporto. Tra i servizi offerti, l’Agenzia collabora alla predisposizione di modalità semplificate/guidate (es. template CUP) per la generazione dei codici da parte delle amministrazioni che gestiscono i programmi di spesa, anche in ottica del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza PNRR.

Codice Unico di Progetto: cosa cambia per le PA con la recente Riforma del CUP

Tra le principali novità la riforma ha introdotto la nullità degli atti amministrativi privi di CUP che dispongono finanziamenti pubblici a favore di progetti di investimento.
L’obiettivo primario è quello di rendere ancora più efficace l’associazione tra il programma di spesa e l’elenco completo dei progetti autorizzati/finanziati attraverso il CUP, così da consentirne il monitoraggio. A tal fine la riforma prevede inoltre che all’interno degli atti stessi deve essere indicato l’ammontare dei finanziamenti concessi, la data di efficacia dei finanziamenti e il valore complessivo dei singoli investimenti.

L’introduzione di logiche strutturate per consentire la relazione tra i programmi di spesa e i singoli progetti è rivolta, in particolare, alle politiche di investimento finanziate con risorse ordinarie, in analogia a quanto avviene già nell’ambito della programmazione e nel monitoraggio delle politiche di coesione finanziate a valere sui Fondi Strutturali e d'Investimento Europei e sul Fondo Sviluppo e Coesione (FSC).

 

Per conoscere tutte le novità sul Codice Unico di progetto
- Pagina informativa OpenCUP
- Sezione Sistema CUP del Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica

Per i giornalisti

ufficiostampa@invitalia.it tel. 06 42160398 Twitter@Invitalia