L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Notizie E Comunicati Stampa

Archivio Notizie

Invitalia cura la procedura di gara per definire un Accordo Quadro con 6 operatori economici. Offerte entro il 4 marzo

Roma, edilizia residenziale: 19 milioni per i lavori di riqualificazione degli immobili di ATER

2020-02-10

Un accordo quadro, del valore di 19 milioni di euro, per affidare gli interventi di manutenzione ordinaria, straordinaria e di riqualificazione sugli immobili di proprietà o gestiti dall’Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale pubblica del Comune di Roma (ATER).

È questo l’oggetto della procedura di gara, gestita da Invitalia per conto di ATER Roma, che rientra nell’ambito di un più ampio programma di interventi per accelerare il Piano triennale di edilizia popolare nella Capitale.

Obiettivo della gara è quello di istituire un Accordo Quadro con 6 operatori economici che svolgeranno gli interventi di manutenzione ordinaria, straordinaria, di risanamento e restauro conservativo su circa 50 mila immobili di proprietà o in gestione di ATER.

I lavori da realizzare potranno riguardare principalmente opere edili e impiantistiche come per esempio il ripristino di manti di copertura, il rifacimento di parti di intonaco, il ripristino di pavimentazioni, rivestimenti, servizi igienici, bonifica e adeguamento degli impianti, ecc. nonché eventuali interventi di isolamento ed efficientamento energetico degli edifici.

L’Accordo Quadro, della durata di 4 anni, permetterà da un lato di semplificare l’iter di affidamento del singolo appalto, dall’altro, consentirà un notevole risparmio di tempo e di costi.

A ognuno dei 6 operatori economici verrà assegnata una competenza territoriale d’intervento e cioè una delle 6 zone tecniche in cui è suddiviso il patrimonio Aziendale. Nel dettaglio, le competenze territoriali verranno assegnate secondo il seguente criterio:

OPERATORE  AMBITO TERRITORIALE 
 1° operatore "Interventi localizzati nell’Ambito territoriale “Zona tecnica 1” (Tor di Nona; Flaminio; Piazza D’Armi; Pineto - Valle Aurelia; Trionfale; Torre Vecchia; Boccea – Collina Delle Muse; Delle Vittorie – Prati; Lucchina; Primavalle; Cesano; Farnesina; Grottarossa; Ottavia; Prima Porta; Tomba di Nerone);"
 2° operatore  "Interventi localizzati nell’Ambito territoriale “Zona tecnica 2” (Bufalotta; Bufalotta – Cecchina; Castel Giubileo; Cinquina; Montesacro; Valmelaina; Nuovo
Salario; Pinciano – Salario; Serpentara; Talenti; Tufello; Verbano – Trieste; Vigne Nuove);"
 3° operatore  "Interventi localizzati nell’Ambito territoriale “Zona tecnica 3” (Parco Tiburtino; Tiburtino; Casal Bruciato; Pietralata; Ponte Mammolo; Rebibbia; San Basilio;
Settecamini; Tiburtino; San Vittorino Romano);"
 4° operatore  "Interventi localizzati nell’Ambito territoriale “Zona tecnica 4” (Esquilino; Casale Caletto; Casilino; Borgo Lancellotti; Collatino; Prenestino; Tor Bella Monaca; Tor de Schiavi; Centocelle; La Rustica; Quarticciolo; Tor Sapienza; Torre Spaccata; Lunghezzina; Ponte di Nona; Rocca Fiorita; Tor Vergata; Torre Gaia; Torre Maura; Appio; Ponte Lungo; Tuscolano; Villa Fiorelli; Cinecittà – Quadraro);"
 5° operatore  "Interventi localizzati nell’Ambito territoriale “Zona tecnica 5” (Ardeatino; Decima; Garbatella; Grottaperfetta; Ostiense; Tor Marancia; Valco San Paolo; Eur – Villaggio G. Dalmata; Laurentino; Spinaceto; Tor de Cenci; Vigna Murata; Acilia; Casal Bernocchi; Ostia; Palocco bis);"
 6° operatore  "Interventi localizzati nell’Ambito territoriale “Zona tecnica 6” (Gianicolense – San Pancrazio; San Saba; Testaccio; Trastevere; Ostiense; Borgo del Trullo; Colli Portuense; Massimina; Pamphily; Pisana – Portuense; Casetta Mattei; Corviale."

 

Per la valutazione dell’offerta tecnica, sarà dato un peso rilevante a criteri come la valorizzazione degli aspetti sociali, la gestione della salute e della sicurezza sul lavoro, la salvaguardia ambientale e il coinvolgimento del sistema imprenditoriale locale, attraverso la cosiddetta filiera corta o a km zero” per la fornitura dei materiali (che prevede, cioè, un breve percorso di beni e prodotti dal luogo di produzione a quello di impiego).

Per presentare le offerte c’è tempo fino al 4 marzo 2020.

Per i giornalisti

ufficiostampa@invitalia.it tel. 06 42160398 Twitter@Invitalia