L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Notizie E Comunicati Stampa

Archivio Notizie

Fari, torri, edifici militari e ville per nuove imprese turistico-culturali. Per partecipare c’è tempo fino al 27 novembre 2018

Agenzia del Demanio, al via il quarto bando con 9 strutture costiere in affitto

2018-07-27

L’Agenzia del Demanio lancia il quarto bando di Valore Paese-FARI, che mette sul mercato 9 strutture di grande interesse turistico lungo le coste italiane: si tratta di fari, torri, fortificazioni, edifici militari, ville e colonie dalla Toscana alla Campania, dalla Liguria all’Emilia Romagna.

Promossa in collaborazione con il Ministero della Difesa, l’iniziativa mira al recupero e riuso di immobili pubblici a fini turistico-culturali e sociali, nell’ottica del turismo sostenibile. Rispetto alle tre edizioni precedenti, grazie alle quali sono state assegnate in concessione 29 strutture a privati che ne stanno curando la riqualificazione, l’iniziativa si amplia quest’anno con edifici costieri di proprietà di Comuni e Regioni, che gestiranno i bandi con il supporto dell’Agenzia.

La gara, che si chiude il 27 novembre 2018,  è rivolta a tutti gli operatori che vogliono avviare un progetto d’impresa, creare una nuova offerta turistica e ampliare le possibilità di fruizione di siti di interesse storico, artistico e paesaggistico attraverso un modello di accoglienza che non si limiti alla ricettività, ma che offra anche occasioni di formazione e scoperta del territorio.

Le modalità di partecipazione alla gara pubblica sono invariate: è previsto l’affitto delle strutture fino ad un massimo di 50 anni. In Toscana vanno a bando Villa Celestina a Rosignano Marittimo (LI), esempio di architettura razionalista italiana in una delle mete di villeggiatura note fin dagli anni sessanta, e il Forte di Castagneto Carducci (LI), piccola fortificazione sulla spiaggia nel borgo della Maremma toscana che ha appena ricevuto la Bandiera Blu; nella laguna di Venezia è in gara l’Ottagono di Ca’ Roman, piccola isola fortificata appartenente al sistema difensivo dei “cinque ottagoni”; in Emilia Romagna l’ex Colonia Onfa a Ravenna, ex colonia marina in una zona a forte vocazione turistica e commerciale; in Campania il Complesso ex Polveriera di Bacoli (NA), edificio lungo la strada che porta al promontorio di Capo Miseno sul Golfo di Pozzuoli; in Liguria a Camogli (GE) il Faro Semaforo Nuovo, a picco sul mare sul promontorio del Parco di Portofino.

L’iniziativa consente allo Stato di garantire la tutela e il recupero di questi “gioielli del mare” e contemporaneamente offre opportunità per sviluppare impresa e generare un significativo ritorno economico e sociale per il territorio.

Per saperne di più

Per i giornalisti

ufficiostampa@invitalia.it tel. 06 42160398 Twitter@Invitalia