L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Storie

Archivio

Seleziona un argomento:

Ricerca storie per argomento
 
La storica società punta a raddoppiare la propria capacità produttiva, grazie anche al Contratto di sviluppo

La svolta di Lamborghini

2018-04-17

Siamo a una svolta fondamentale per Lamborghini, lo storico marchio italiano di auto di supersportive che, anche grazie al Contratto di sviluppo di Invitalia, punta a raddoppiare la propria produzione annua, da 3.500 a 7.000 unità e la superficie dello stabilimento di Sant'Agata Bolognese, da 80 a 160mila metri quadrati.

Servono spazi idonei per la produzione del primo SSUV (Super Sport Utility Vehicle) made in Emilia Romagna, denominato “Urus”: non solo, perchè Lamborghini sta investendo complessivamente oltre 1 miliardo di euro sia sul programma industriale per la produzione del terzo modello della casa del Toro (e di vetture supersportive di nuova generazione) sia su progetti di R&S, volti ad anticipare le tecnologie emergenti del settore automotive quali la digitalizzazione, la connettività, l’ibridizzazione e la riduzione dei pesi e delle emissioni.

La decisione di realizzare il programma di sviluppo presso il sito industriale di Sant’Agata Bolognese rappresenta la chiara intenzione di mantenere l’identità italiana dell’azienda e del marchio in un’unica sede, dove siano presenti tutte le funzioni.

Invitalia ha contribuito con circa 50 milioni di euro al progetto di ricerca industriale e sviluppo sperimentale.