L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

NOTIZIE E COMUNICATI STAMPA

Archivio notizie

Oltre 4,4 milioni di euro per la casa delle nozze d’argento, la villa di Diomede e la casa di Cerere

Pompei al via la gara per il restauro di 3 domus

2018-12-21

La Casa delle nozze d’argento, la villa di Diomede e la casa di Cerere. Sono queste le domus dell’area archeologica di Pompei interessate dai lavori di restauro per i quali Invitalia ha avviato le relative procedure di gara.

Si tratta di 3 procedure di gara, del valore complessivo di oltre 4,4 milioni di euro, che Invitalia sta curando in qualità di Centrale di Committenza per il Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

L’appalto per il restauro della casa delle nozze d’argento, del valore di oltre 1,8 milioni di euro, prevede lavori per la conservazione di parte degli apparati decorativi e pavimentali, il consolidamento delle parti strutturali, la messa in sicurezza di tutti gli apparati parietali e il restauro di una parte di essi. La scadenza della procedura di gara è fissata per il 21 gennaio 2019.

La villa di Diomede sorge a 220 metri da porta Ercolano, lungo la cosiddetta via dei Sepolcri e occupa una superficie di 3.200 mq. La villa nel corso degli anni è stata sottoposta a diversi interventi di restauro; i lavori oggetto dell’appalto – per un valore di oltre 1,5 milioni di euro – riguardano il consolidamento delle coperture, il recupero e il restauro delle murature, delle finiture storiche e delle pavimentazioni. Per presentare le offerte c’è tempo fino al 22 gennaio 2019.

Infine, i lavori per la casa di Cerere prevedono il consolidamento strutturale, il restauro architettonico e degli apparati decorativi (dipinti, intonaci, stucchi, battuti, mosaici, strati preparatori degli stessi, nonché dei calchi in situ e degli elementi architettonici originali da riposizionare), la realizzazione di copie delle 4 statuette da fontana conservate all'interno del magazzino per il successivo ricollocamento in situ, la ricognizione, la movimentazione e la catalogazione dei materiali rinvenuti nella Casa durante lo scavo.

L’importo dell’appalto è di oltre un milione di euro e la scadenza è fissata per il 29 gennaio 2019.

Tutti i dettagli sono disponibili sulla piattaforma Gare e appalti di Invitalia.

Per i giornalisti

ufficiostampa@invitalia.it tel. 06 42160398 Twitter@Invitalia