L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

NOTIZIE E COMUNICATI STAMPA

Archivio notizie

Al convegno dei Giovani Imprenditori di Confindustria, l’AD della SGR Sergio Buonanno ha confermato la partenza del nuovo strumento

Private equity, Invitalia Ventures pronta a lanciare il Fondo Imprese Sud

2018-06-11

Quasi 240 milioni di euro per "spingere" le startup italiane dal forte contenuto innovativo e le PMI eccellenti.

Questa la dotazione con cui Invitalia Ventures punta ad imprimere un'accelerazione allo sviluppo di iniziative hi-tech nel sistema imprenditoriale italiano.

La SGR pubblica controllata da Invitalia ha partecipato, con il nuovo amministratore delegato Sergio Buonanno, alla prima giornata del Convegno dei Giovani Imprenditori di Confindustria a Rapallo.

Oltre agli 87 milioni messi in campo dal fondo di venture capital "Italia Venture I", la società è pronta a dispiegare i 150 milioni di "Italia Venture II - Fondo imprese Sud", che daranno forte impulso alle operazioni di private equity nel Mezzogiorno, con 300 aziende potenzialmente candidate al salto di qualità.

"Nei prossimi due anni - ha dichiarato l'AD Buonanno a margine del convegno - puntiamo a investire 20 milioni di euro nelle migliori startup innovative con Italia Venture I, che ha già all'attivo 16 round realizzati, con 32 milioni di investimenti attivati. Vogliamo intensificare la nostra azione, non solo nelle operazioni early stage, ma anche in quelle growth".

Intanto si avvicina il "debutto" di Italia Venture II, istituito dalla Legge di Stabilità 2018. "Il fondo di private equity per il Sud - ha proseguito Sergio Buonanno- sarà operativo da settembre e siamo pronti a valutare i primi dossier. Prevediamo di investire almeno 10 milioni all'anno, soprattutto nei settori agrifood, meccatronica, healtcare e turismo".

Leggi l'articolo del Corriere della Sera

Per i giornalisti

ufficiostampa@invitalia.it tel. 06 42160398 Twitter@Invitalia