L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

A chi è destinato

L'incentivo è rivolto alle imprese che investono per ridurre i consumi energetici e le emissioni di gas

Contratto di Sviluppo per la tutela ambientale

Cos’è

Il Contratto di Sviluppo per i programmi di tutela ambientale nasce per favorire le imprese che vogliono realizzare investimenti per ridurre i consumi energetici e le emissioni di gas che alterano il clima (Asse IV PON Imprese e Competitività 2014-2020).

L’investimento minimo è di 20 milioni di euro (7,5 milioni di euro per le attività di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli) e può essere realizzato nelle regioni Basilicata, Campania, Calabria, Puglia  e Sicilia.

Non sono agevolabili i progetti di ricerca, sviluppo e innovazione.

Le risorse disponibili sono pari a 100 milioni di euro.

 

È rivolto a tutte le imprese che:

  • vogliono realizzare programmi di sviluppo nei settori energivori (vedi allegato al DM 7 dicembre 2016)

             oppure

  • risultano qualificabili come a forte consumo di energia e sono presenti nell’elenco della Cassa per i servizi energetici e ambientali (CSEA) alla data di presentazione della richiesta e fino alla concessione delle agevolazioni

 

N.B. Sono previste limitazioni settoriali per investimenti finalizzati a conseguire una riduzione delle emissioni di gas a effetto serra. Per approfondimenti consulta la Circolare MISE n. 45207 del 12 maggio 2017  e i suoi due allegati: allegato I e allegato II

 

Tipologia di finanziamento

  • contributo a fondo perduto in conto impianti
  • contributo a fondo perduto alla spesa
  • finanziamento agevolato
  • contributo in conto interessi

L’entità degli incentivi dipende dalla tipologia di progetto, dalla localizzazione dell’iniziativa e dalla dimensione di impresa.

 

Scarica il quadro sinottico

 

Presenta la domanda

Le domande possono essere inviate dalle ore 12.00 del 26 aprile 2017 esclusivamente online, attraverso la piattaforma dedicata.

L’impresa (o la rete di imprese) proponente può presentare domanda online attraverso il suo rappresentante legale o un procuratore speciale.


Per presentare domanda di agevolazione è necessario:

  1. registrarsi sulla piattaforma dedicata ai servizi online di Invitalia, indicando un indirizzo di posta elettronica ordinario

  2. una volta registrati, accedere all’area riservata per compilare direttamente online la domanda.

Si ricorda che si dovrà selezionare esclusivamente la 5° tipologia in elenco “Tutela Ambientale DM 07/12/2016 (Asse IV PON)".


Se le risorse disponibili dovessero esaurirsi, ne sarà data comunicazione su questo sito.

 

Guida alla compilazione della domanda

Proposta di contratto

 

Contatti

info@invitalia.it
Si consiglia l’utilizzo di indirizzi di posta ordinaria non PEC

Numero azzurro 848.886 886(*) disponibile dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 18:00.

 

 --------------------------------------------------------------------------------
(*) Addebito con ripartizione a tempo che prevede un costo al chiamante pari alla tariffa urbana a tempo per le chiamate da rete fissa. Per le chiamate da rete mobile la quota è definita dal singolo operatore.