Rilanciamo le aree di crisi industriale
Trieste

Sono disponibili le agevolazioni della Legge 181
 

Incentivi

Lo strumento agevolativo nazionale attivo per l’area di crisi industriale di Trieste è la Legge 181/89, con uno stanziamento previsto di 15 milioni di euro

La Legge 181/89 promuove programmi di investimento (newco e ampliamenti) di importo superiore a 1,5 milioni di euro, finalizzati alla creazione di nuovi posti di lavoro.

Con Circolare direttoriale  del 28 settembre 2017 n. 127402 e successive modifiche e integrazioni, è stato emanato l’Avviso pubblico per l’area di crisi industriale di Trieste che si è chiuso alle ore 12.00 del 21 dicembre 2017.

Guarda la graduatoria di ammissione

Per saperne di più

 

Altri incentivi

La Regione Friuli Venezia Giulia ha contribuito al PRRI con proprie risorse per promuovere programmi di investimento destinati alla riconversione industriale (per importi inferiori a 1,5 milioni di euro), alla ricerca, sviluppo e innovazione, attraverso la Legge Regionale 3/2015, art. 33 “Rilancimpresa.
Per saperne di più

A sostegno del sistema imprenditoriale sono inoltre attivi diversi strumenti agevolativi:


Agevolazioni nazionali

 

Agevolazioni regionali