L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Notizie

Archivio notizie rilancio Bagnoli

Seleziona un argomento:

Ricerca notizie rilancio Bagnoli
 
Le proposte individuate passeranno alla successiva fase di verifica di compatibilità con il Piano di bonifica e rilancio per Bagnoli

Co’ Bagnoli, ecco le 10 proposte che verranno sottoposte all’analisi di fattibilità

2016-08-03

Finalmente ci siamo, passata la seconda giornata di consultazione pubblica sono state individuate 10 proposte, tra le oltre 20 presentate, che passeranno alla successiva fase di verifica di compatibilità con il Piano di bonifica e rilancio per Bagnoli.

Questa fase si concluderà a settembre, con la comunicazione ai partecipanti dei risultati dello studio di fattibilità ad opera dei tecnici di Invitalia. Successivamente le proposte emerse verranno affrontate in termini di sostenibilità economica e nelle modalità di gara per l’assegnazione degli spazi.

Ecco quindi le 10 proposte in questione:
 

Tavolo Cultura&Turismo

1.Museo del Mare: la proposta, che riunisce diverse associazioni e realtà locali legate al mare, prevede l’ampliamento degli spazi espostivi del museo e la valorizzazione del patrimonio già disponibile attraverso una location funzionale e suggestiva: il Turtle Point.

Il progetto integrerebbe anche il tema del lavoro e dell’emigrazione, aggiungendo al ricco patrimonio del Museo anche i materiali dell’archivio ILVA ed altri connessi con il periodo industriale dell’area.
Il progetto, infine, si integra con la proposta per un laboratorio di restauro dei lanzini ed una scuola di vela che metterebbe in connessione il Museo con il Lido Fortuna ed altri operatori del litorale.

2.Teatro Ferropoli: la cooperativa “Le Nuvole” propone il recupero di una tradizione teatrale collegata al ricordo del teatro Ferropoli, centro culturale degli operai ILVA, come segno di integrazione culturale delle classi meno abbienti (ospitò anche Gassman e De Filippo).
Attraverso questo progetto si potrebbe valorizzare e dare vita al grande patrimonio messo a  disposizione dall’archivio ILVA, attraverso un approccio educativo teatralizzato.

3. Parco a Mare: l’idea parte da una rete di imprenditori locali, il progetto è quello di realizzare un Parco a mare ad accesso libero e servizi a pagamento. Nello specifico si tratta di un’offerta di servizi che va dalla rotonda a mare fino all’Arenile Nord - circa 530 metri - . Nel progetto, chi eroga i servizi è tenuto anche a garantire la manutenzione della spiaggia comunale, la sistemazione a verde di una prima sezione a monte della spiaggia e la realizzazione di un parcheggio nei pressi di piazza bagnoli.

4. Casa delle Associazioni: obiettivo di questa proposta, promossa da Arci Mare e Associazione Napoli Ovest, è la riqualificazione storica e la valorizzazione dell’area dell’ex info-point nei pressi del pontile nord. L’idea è quella di dare vita ad una “casa delle associazioni locali” che sviluppi attività culturali in vari ambiti, tra cui la pesca e la ristorazione tipica.

 

Tavolo Ambiente&Mobilità

5.Open Data Bonifica: con l’obiettivo di rendere trasparente il processo di bonifica dell’area, l'idea è quella di creare un sistema di open data, per aggiornare costantemente i cittadini e tutte le persone interessate, sullo stato di avanzamento dei lavori. I dati dovrebbero essere accessibili liberamente dal web oltre che da specifici punti di consultazione previsti nel quartiere.

6. La piccola vedetta Campana: l’obiettivo della proposta dell’ing. Pisani è la realizzazione di un sistema di osservazione, monitoraggio e raccolta dati per le operazioni di bonifica da divulgare tra i cittadini con l’aiuto dei giovani del quartiere.

7. Mobilità - Linea Metropolitana 6, interramento passaggi a livello e pista ciclabile: diverse associazioni del territorio riprendono e ripropongono il progetto della linea 6 metropolitana, che prevedeva l'interramento della Cumana e l'eliminazione dei due passaggi a livello di Bagnoli, con fermate all'interno dell'area attualmente impegnata da Città della Scienza per un servizio di mobilità sostenibile che migliori le condizioni di accessibilità e la sicurezza complessiva dell'intera area esposta ai fenomeni di rischio ceneri attualmente contemplato dall'adozione della zona rossa per l'area flegrea.

 

Tavolo Welfare &Servizi

8. Design for All: Il “Design for all” o “Inclusive Design” o “Progettazione per tutti” è considerato oggi un modello da seguire ed applicare nelle politiche e nelle azioni per l’inclusione sociale e l’eguaglianza così come sottolineato dalla Convenzione di Stoccolma del 2004. L’idea della proposta dell’arch. Parente sarebbe quella di rendere l'ex quartiere industriale Bagnoli-Coroglio un luogo in cui “stare bene“, un modello europeo di accessibilità e welfare.

9. Centro di riabilitazione: la proposta di GIFFAS è volta a garantire la presenza sul territorio di un centro che offra servizi integrati per il trattamento della disabilità e l'educazione alla tolleranza e all’inclusione.

10. Partenariati tra soggetti internazionali e locali nella gestione dei servizi: obiettivo della proposta è la valorizzazione delle competenze locali nella gestione dei servizi. Nello specifico si tratta di prevedere nei bandi di gara per l’affidamento dei servizi ad eventuali cordate internazionali, una premialità per il coinvolgimento e l’inclusione delle associazioni e dei soggetti locali attivi nel settore di riferimento.

Per ulteriori informazioni sul processo partecipativo potete scrivere a cobagnoli@gmail.com oppure seguirci su Facebook alla pagina “Co’Bagnoli

Il forum per le proposte resta aperto al dibattito.

 

Leggi il report integrale della seconda giornata di consultazuione pubblica di Co' Bagnoli.

Per i giornalisti

ufficiostampa@invitalia.it tel. 06 42160398 cell. 349 5192726 Twitter@Invitalia