Rilanciamo le aree di crisi industriale
Piombino

Tra le agevolazioni disponibili ci sono quelle della Legge 181
 

Incentivi agli investimenti produttivi e alla ricerca

2017-07-18

Il Progetto di Riconversione e Riqualificazione Industriale (PRRI) dell'area di crisi di Piombino individua diversi incentivi a sostegno degli investimenti produttivi e della ricerca.

Sono disponibili  complessivamente 52,2 milioni di euro. 20 milioni di euro sono stati stanziati dal Governo (incentivi  regolati dalla L. 181/89)  e  32,2 milioni di euro dalla Regione Toscana.

STRUMENTO AGEVOLATIVO SOGGETTO GESTORE

Legge 181/89 - promuove iniziative imprenditoriali, costituite da programma di investimento ed occupazionale, realizzate da società di capitale, anche cooperative, di piccola, media e grande dimensione (PMI e GI) tramite concessione di contributo in conto impianti e finanziamento agevolato. 

Con la Circolare Ministeriale del 12 ottobre 2015 è stato emanato l’Avviso per la presentazione delle domande a valere sulla Legge 181/89 per l’area di Piombino. Guarda la graduatoria dei progetti presentati.

Per saperne di più

Invitalia

Fondo Rotativo PMI Piombino – promuove, tramite concessione di un finanziamento a tasso zero, progetti di PMI per realizzare investimenti nell’area di crisi di Piombino del valore massimo di un milione di euro. Gli investimenti potranno consistere in attivi materiali e/o immateriali per un nuovo stabilimento, l’ampliamento di uno esistente, diversificazione  della produzione mediante nuovi prodotti aggiuntivi o la trasformazione radicale del processo produttivo tramite concessione di un finanziamento a tasso zero

Operativo a partire dal 7 marzo 2016
Per saperne di più

*RTI “Toscana Muove

**Bando Servizi Qualificati per la microinnovazione - promuove progetti di investimento da parte di PMI finalizzati all’acquisizione di servizi qualificati per la microinnovazione dal “Catalogo dei servizi avanzati e qualificati” della Regione Toscana, tramite la concessione di voucher fino ad un massimo del 50% della spesa ammissibile.

Per saperne di più  

Sviluppo Toscana S.p.A.

****Bando Regionale R&S - promuove progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale di PMI e GI in aggregazione con Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) tramite la concessione di contributi in conto capitale alle condizioni e nei limiti delle intensità massime di aiuto previste dalla normativa comunitaria.

Per saperne di più

****Bando Regionale Innovazione - promuove progetti di investimento (spesa ammissibile min. 50.000€ max 500.000€) in innovazione da parte di MPMI singole o associate tramite la concessione di contributi a fondo perduto nella misura del 30% della spesa ammissibile.

Per saperne di più

**Garanzie per investimenti - assiste finanziamenti ordinari finalizzati alla realizzazione di programmi di investimento in attivi materiali e/o immateriali (creazione di un nuovo stabilimento, ampliamento di uno stabilimento esistente, diversificazione della produzione di uno stabilimento mediante prodotti nuovi aggiuntivi o trasformazione radicale del processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente). Importo max garantito 1,6 mln€ per singola impresa - 2,4 mln€ per gruppi di imprese.

Per saperne di più

*RTI “Toscana Muove

**Garanzie per liquidità - promuove l’accesso al credito delle MPMI per il sostegno delle necessità di liquidità; la garanzia (max 80% del finanziamento accordato)  è di importo massimo pari a 640.000€ per singola impresa, 960.000€ per gruppi di imprese)

Per saperne di più

*RTI “Toscana Muove

**Protocolli di insediamento - promuove Investimenti di rilevanza strategica regionale:

  • investimenti in nuove unità locali o in unità esistenti;
  • creazione o ammodernamento di infrastrutture di ricerca private, anche in forma congiunta con organismi di ricerca (ai sensi dell'art.26 del Reg. UE n. 651/2014);
  • programmi di reindustrializzazione in aree di crisi complessa;
  • investimenti di imprese con sede legale in Toscana, la cui base sociale è costituita per almeno il 70% da ex dipendenti di aziende in crisi che hanno usufruito dell’incentivo all’autoimprenditorialità (anticipo del trattamento di integrazione salariale ex L. 223/91 e L.  102/09) nonché di incentivi regionali per la creazione di impresa ex  L.R. 35/2000 o relativi a programmi operativi regionali cofinanziati dai fondi strutturali.

Per saperne di più

Regione Toscana/ Sviluppo Toscana S.p.A.

 

*Raggruppamento Temporaneo di Imprese costituito tra Fidi Toscana, Artigiancredito Toscano s.c e Artigiancassa S.p.A.

**Trattasi di misure rivolte all'intero territorio regionale. Gli interventi prevedono un sistema di premialità e priorità per le iniziative localizzate nell’area di crisi. La Regione Toscana valuterà la possibile costituzione di riserva di fondi per il SLL di Piombino.

***Previsto un sistema di premialità per i programmi di investimento localizzati nei Comuni del SLL di Piombino ma senza riserva di fondi.

****Trattasi di misure rivolte all'intero territorio regionale ma con riserva di fondi per il SLL di Piombino.