Investimenti produttivi innovativi

Le agevolazioni rivolte alle imprese di quattro regioni: Campania, Sicilia, Puglia e Calabria
 

Gli incentivi del DM 6 agosto 2010

2015-05-28

Invitalia gestisce i Decreti del Ministero dello Sviluppo Economico del 6 agosto 2010 che hanno istituito tre incentivi che finanziano investimenti per l’innovazione, per la ricerca e le energie rinnovabili. Invitalia, per conto del Ministero dello Sviluppo Economico, si occupa dell'istruttoria delle domande e dei finanziamenti.

Le tre agevolazioni si rivolgono a piccole, medie e grandi imprese localizzate in Campania, Sicilia, Puglia e Calabria con programmi d’investimento fino a 25 milioni di euro.

I progetti d’investimento devono essere finalizzati:

  • all’innovazione, al miglioramento competitivo e alla tutela dell’ambiente
  • alla produzione di beni strumentali per lo sviluppo delle fonti di energia rinnovabile e per il risparmio energetico nell’edilizia
  • all’industrializzazione di programmi qualificati di ricerca e sviluppo sperimentale

I bandi, pubblicati dal Ministero dello Sviluppo Economico, si sono chiusi nel 2011.

 

Le risorse finanziarie

La dotazione finanziaria dei tre interventi è di 500 milioni di euro complessivi.

Gli  interventi a sostegno di specifici obiettivi di innovazione, miglioramento competitivo e tutela ambientale e per l’industrializzazione dei risultati della ricerca e sviluppo, per complessivi 200 milioni di euro, sono stati cofinanziati dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) 2007-2013 per le Regioni Obiettivo "Convergenza" attraverso il  Programma Operativo Nazionale (PON) Ricerca e Competitività gestito dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

L’intervento per agevolare programmi di investimento per la produzione di beni strumentali funzionali allo sviluppo delle fonti di energia rinnovabili e al risparmio energetico nell’edilizia, per 300 milioni di euro, è stato cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) per le Regioni Obiettivo "Convergenza" e gestito dalla Regione Puglia attraverso il  Programma Operativo Interregionale (POI) Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico 2007/2013.

 

Per le imprese ammesse alle agevolazioni

Schema di fidejussione per anticipo

Disciplinare di Rendicontazione DM 6 agosto 2010 POI

Il Ministro dello Sviluppo Economico, con il Decreto 10 marzo 2015, ha prorogato il termine massimo per ultimare gli investimenti: la nuova scadenza è fissata al 31 ottobre 2015.

Approfondisci

Guarda la normativa