Autoimpiego

Le agevolazioni sono al momento sospese
 

Microimpresa

2015-10-22

È l'incentivo per l'avvio di piccole attività imprenditoriali in forma di società di persone nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. 

Gli investimenti complessivi non possono superare i 129.114 euro, iva esclusa.

Le società devono essere già costituite al momento della presentazione della domanda.

Per presentare la domanda, almeno la metà numerica dei soci che detiene almeno la metà delle quote, deve essere:

  • maggiorenne alla data di presentazione della domanda
  • non occupato alla data di presentazione della domanda
  • residente nel territorio nazionale.

 

Chi non può presentare la domanda

Sono escluse dalle agevolazioni le ditte individuali, le società di capitali, le cooperative, le società di fatto e le società aventi un unico socio.

 

Settori

Le iniziative possono riguardare:

  • produzione di beni
  • fornitura di servizi

 

Agevolazioni

Le agevolazioni sono concesse sotto forma di mutuo a tasso agevolato e contributi a fondo perduto che coprono il 100% delle spese d’investimento e le spese di gestione sostenute nel primo anno di attività. Il contributo a fondo perduto non può essere comunque superiore al 50% del totale dei contributi concessi.

Nella fase di avvio dell'iniziativa sono previsti servizi gratuiti di assistenza tecnica e gestionale che Invitalia eroga per un anno. Invitalia accompagna il potenziale imprenditore nella fase di pre-startup e nello startup.

 

Valutazione

Invitalia valuta i progetti in ordine di arrivo, con una:

  • verifica formale dei requisiti di ammissibilità
  • verifica di merito sulla fattibilità tecnico-economica dell’iniziativa

 

Per esaurimento delle risorse finanziarie dal 9 agosto 2015 non è possibile presentare nuove domande di ammissione alle agevolazioni per l'Autoimpiego.