L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Le attività

Invitalia favorisce la risoluzione alternativa delle controversie in materia di consumo

Conciliazioni paritetiche

La conciliazione è uno strumento alternativo per risolvere le controversie in materia di consumo e prevenire i contenziosi giudiziari.

Il cliente che presenta un reclamo a una azienda, ad esempio, per un disservizio telefonico (servizi non richiesti, dispositivi non funzionanti ecc.) e non lo vede risolto in maniera adeguata, può attivare la procedura di conciliazione, che deve concludersi entro un termine prestabilito.

Invitalia, su mandato del Ministero dello Sviluppo Economico (Direzione generale per il mercato, la concorrenza, il consumatore, la vigilanza e la normativa tecnica), gestisce dal 2013 la misura per il riconoscimento di un contributo forfettario alle Associazioni dei consumatori nazionali che assistono i loro clienti a titolo gratuito nell’ambito di procedure di conciliazione paritetiche concluse con esito positivo.

 

I protocolli d’intesa

Le procedure di conciliazione si basano su protocolli d’intesa sottoscritti tra le associazioni dei consumatori e le imprese per regolare le modalità di gestione delle controversie, accelerandone i tempi e riducendone i costi.

La conciliazione è svolta da una Commissione composta pariteticamente da due conciliatori, uno in rappresentanza dell’azienda e l’altro - indicato dalle associazioni dei consumatori - dell’utente.

La procedura di conciliazione è su base volontaria: l’accordo raggiunto dalle parti viene sottoposto al consumatore, il quale è libero di accettare la soluzione o di rivolgersi alla giustizia ordinaria.

 

Per saperne di più

Elenco dei protocolli e dei regolamenti di conciliazione