L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Storie

Archivio

Seleziona un argomento:

Ricerca storie per argomento
 
Martha's cottage è la piattaforma di e-commerce per il wedding più grande d'Italia

Web e risparmio vanno a nozze: da Siracusa arriva il matrimonio 2.0

2016-08-04

Sappiamo da tempo che i matrimoni, almeno in Italia, sono in calo; che quasi un matrimonio su due non è religioso e che sono sempre più in aumento le convivenze. Eppure il team di Martha’s Cottage, lo shop online dedicato agli sposi tutto made in Sicily, negli ultimi due anni ha assistito circa 20.000 coppie nel rito più antico del mondo, facendo di un settore in crisi il principale motore del proprio successo.

In realtà sono in aumento i secondi e i terzi matrimoni – spiega Salvatore Cobuzio, Ceo dell’omonima startup con sede a Siracusa - incrementano le unioni civili… e poi c’è la voglia di festeggiare, che non passa mai di moda. La crisi ha costretto molte persone a tralasciare le procedure organizzative tradizionali e a ricorrere sempre più alla rete e al fai da te per risparmiare tempo e denaro. Se si sfruttano i servizi e gli acquisti on line si può realizzare un matrimonio completamente personalizzato ed unico con meno di 800 euro”.

Questo spiega il successo immediato, raggiunto in pochi mesi, da Martha’s Cottage, leader in Italia grazie alla sua piattaforma di e-commerce con oltre 1500 prodotti e un fatturato nel 2015 di oltre 400mila euro.

Cobuzio, classe 1978, dopo il master in Marketing e Comunicazione di Impresa a Roma, di esperienze nel digital marketing ne aveva accumulate parecchie, ma si era stufato di lavorare per gli altri, seppur grossi marchi come Zoomarine o Fazi Editore. E’ il matrimonio con la futura socia Simona Canto, che gli apre gli occhi sulle limitate possibilità offerte dal mercato del wedding: come rendere dunque il proprio matrimonio unico?

Individuato il bisogno, nasce prima “Progettowedding”, poi il brand più accattivante e internazionale di Martha’s Cottage: tra i fondatori, oltre a Salvatore e Simona, ci sono anche Laura Bevelacqua e Tiziana Mendolia. Dopo l’Italia, la società punta a crescere ed esportare il matrimonio 2.0 in tutta Europa, a cominciare da Germania e Spagna, che stanno rispondendo bene agli investimenti fatti negli ultimi mesi dalla startup.

Dopo il finanziamento ottenuto da Invitalia con Smart&Start Italia, Martha’s Cottage chiude a inizio 2016 un importante round di investimenti di 500mila euro (grazie anche a Almir Ambeskovic, Country Manager per l’Italia di TheFork.it e altri investitori di taglio internazionale): oggi ha 14 dipendenti ed è un’azienda quasi tutta al femminile, con un’età media sotto i 30 anni.

Quest’anno dovremmo crescere di un 20-30% e incrementare ancora il fatturato. Inoltre saranno utili alla nostra espansione le partnership strette recentemente con altri player online come Privalia” conclude Cobuzio. Il progetto di crescita è senz’altro ambizioso, ma siamo sicuri che riscuoterà il successo meritato. Un successo tutto made in Sud.