L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Storie

Archivio

Seleziona un argomento:

Ricerca storie per argomento
 
Il birrificio Gambolò, in provincia di Pavia, è nato grazie ai finanziamenti dell'Autoimpiego

Un’avventura spumeggiante

2015-05-21

“Il mio sogno nasce da una  passione che coltivo da tanti anni: la produzione artigianale di birra. Per anni ho realizzato a casa la mia birra artigianale e dopo essermi specializzato con diversi corsi di produzione e degustazione, nel 2009 ho iniziato a pensare più in grande e il sogno di un birrificio professionale si è fatto strada.

È stato allora che ho conosciuto Invitalia su indicazione di un amico che era riuscito ad avere finanziamenti per l’autoimpiego e aveva avviato un’attività simile alla mia. Mi ero appena  trasferito a Gambolò e dovevo trovare un nuovo  impiego. Avevo a disposizione un immobile,  ma c’era bisogno di un supporto per coprire i costi, Invitalia mi ha aiutato ad accedere ai finanziamenti per aprire il birrificio. A dicembre  2012, dopo tre anni di lavoro, siamo finalmente arrivati alla piena produttività e possediamo una  struttura  all’avanguardia per la produzione, al momento, di quattro tipi di birra differenti: la Nowhere, le birre Gasoline e Gasoline Super, e la birra sperimentale  di ispirazione africana Jiango.

Ho dedicato  la birra Jiango all’Africa, dove ho lasciato il cuore e a un’associazione a cui sono molto legato: l’espressione “Jiango be Africa”, infatti,  significa “mettere il cuore in Africa”.

Riuscire a far diventare  realtà questo progetto ha portato molta gioia alla mia socia e a me, ma anche  ai giovani e ai locali del territorio che hanno accolto con entusiasmo la nascita  del birrificio. E poi, dopo appena  due mesi dall’apertura, la birra Nowhere, ambrata e chiara ad alta fermentazione, si è aggiudicata il primo posto per la sua categoria al concorso nazionale “Birra dell’Anno Unionbirrai 2013”. Siamo appena  partiti, ma abbiamo un bel futuro davanti!”

Simone Ghiro – Proprietario del birrificio

 

Birrificio Gambolò: artigiani del sapore

In provincia di Pavia, è uno degli oltre 300.000 progetti finanziati con gli incentivi dell'Autoimpiego.

Inaugurato nel dicembre 2012, i due  soci del birrificio  prevedono, già nel prossimo anno, l’impiego di altro personale. Il birrificio  ha ottenuto da Invitalia un finanziamento di circa 126.000 euro erogato nel dicembre 2012 e oggi  produce quattro tipi di birra artigianale. Il birrificio occupa una superficie di 120mq nell’area produttiva e 41mq nell’area dedicata alla vendita al dettaglio e all’ufficio.

Con i finanziamenti di Invitalia, il proprietario ha acquistato i macchinari necessari alla produzione di birra e allo start-up: 1 sala cottura, 3 fermentatori, 1 miscelatore, 1 cella frigorifera, 1 impianto di refrigerazione, 1 addolcitore dell’acqua, 1 sollevatore elettrico e dei cestoni in acciaio per la movimentazione del prodotto, i macchinari per la linea di imbottigliamento tra cui una  riempitrice e una tappatrice, oltre a strumentazione più piccola e all’equipaggiamento necessario allo  start-up dell’ufficio.

www.birrificiogambolo.com