L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Storie

Archivio

Seleziona un argomento:

Ricerca storie per argomento
 
Infratel Italia ha portato la connessione veloce nei piccoli Comuni di Bressanvido e Valdastico
Infratel - Banda larga

La fibra ottica arriva in provincia di Vicenza

2015-06-08

“Il 21 dicembre  2012, quando ci siamo finalmente collegati al resto del mondo con la banda larga, ci è sembrato di uscire dal buio della notte per vedere l’alba, un’alba che è diventata un giorno splendente perché da quel momento sono stati numerosi gli attestati da parte dei cittadini e soprattutto delle piccole e medie aziende che hanno beneficiato  del servizio.

Bressanvido ha un territorio di 10 kmq che si trova fuori dalle due direttrici principali, Vicenza- Bassano e Vicenza-Treviso, che portano il segnale di Internet veloce e che per questo fino a pochi mesi fa era completamente isolato dalla Rete. L’inserimento nella lista dei comuni beneficiari di finanziamenti per la banda larga ha attivato Invitalia, che ha messo a disposizione il know-how tecnologico per giungere a Bressanvido con la fibra ottica.

Contatti molto serrati e un confronto  continuo con Invitalia  ci hanno permesso di risolvere a monte la maggior parte dei problemi evitando  di allungare i tempi. A fine 2012 è avvenuto il coronamento di un sogno iniziato tre anni fa, un lasso di tempo che potrebbe sembrare lungo, ma che per un’infrastruttura come questa è molto breve”.

Giuseppe Leopoldo BortolanSindaco di Bressanvido

 

“Millequattrocento abitanti e un territorio molto esteso e periferico, queste erano le basi da cui siamo partiti per portare la banda larga a Valdastico. Parlare di progetti che mirano a ridurre il digital divide significa preoccuparsi di ciò che penalizza il territorio, dall’impresa che non  riesce a scaricare il progetto del tetto che deve realizzare, al medico di famiglia  che non riesce a scaricare una  retinografia  dal sito dell’Asl, oltre alle attività che coinvolgono  quotidianamente i cittadini.

La banda larga per noi è un’importantissima novità, un progetto lungo e travagliato che ha visto Infratel lavorare in sinergia con il Comune, i gestori idrici e Telecom per rimodulare un progetto nato inizialmente per raggiungere  solo la prima frazione del Comune, ma che finisce per coprire tutte le frazioni di Valdastico, anche  le più periferiche.

Abbiamo  la consapevolezza che la connettività sia fondamentale per mantenere la competitività  delle nostre imprese, perché oggi per un’azienda è vitale decidere di esserci in una  zona  coperta da Internet veloce. Finché non  siamo connessi come le altre zone del Paese siamo in una  zona  di sofferenza, non  esserlo più grazie alla realizzazione del progetto della banda larga vuol dire offrirci una  grande occasione di sviluppo. Un sogno”.

Alberto Toldo Sindaco di Valdastico

 

Il Progetto – La Banda Larga nei comuni di Bressanvido e Valdastico

La banda larga è un fattore indispensabile di competitività per le imprese e necessario alle comunità locali, per questo i Comuni di Bressanvido e Valdastico si sono attivati per realizzarla.

Invitalia, tramite Infratel Italia,  si è occupata di ricevere le candidature, analizzare i progetti, istruire le pratiche, definire una graduatoria delle proposte presentate, allocare risorse  finanziarie pari a 96 mila euro, monitorare lo stato di avanzamento dei lavori e, al termine  dei lavori, verificare l’effettiva realizzazione di quanto  proposto.

I lavori  di stesura  della  fibra ottica e l’aggiornamento della  centrale telefonica di Bressanvido sono stati ultimati. A una cinquantina di chilometri a nord, nel Comune di Valdastico, contemporaneamente ai lavori di pubblica utilità, veniva predisposto il cablaggio con l’obiettivo di rendere disponibile il servizio di internet veloce in tutto il territorio comunale, consentendo all’Adsl  di raggiungere zone  che sarebbero state escluse dai progetti originari con un notevole risparmio nei costi di realizzazione.

Alcuni tra i problemi che più penalizzavano questi territori, l’impossibilità per cittadini ed aziende di accedere all’internet veloce, ai servizi avanzati e alle applicazioni on line,  sono stati risolti.