L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Notizie e comunicati stampa

Archivio notizie

Ventisei milioni di euro per accompagnare le Pmi italiane sui mercati esteri

Al via la seconda edizione dei Voucher per l’Internazionalizzazione

2017-11-29

Si è aperto lo sportello per la compilazione e successiva presentazione (a partire dal prossimo 4 dicembre e fino alle ore 16.00 del 6 dicembre 2017) delle domande per l’assegnazione dei “Voucher per l’Internazionalizzazione”, l’iniziativa della Direzione Generale per le Politiche di Internazionalizzazione e la Promozione degli Scambi del MISE che, con contributi a fondo perduto, facilita l’ingresso e la crescita delle imprese italiane sui mercati internazionali.

In considerazione dell’interesse suscitato dalla misura nella precedente edizione del Bando - che ha consentito a 1.790 Pmi di essere affiancate nel loro percorso di internazionalizzazione, nel 56% dei casi con risultati significativi in termini di incremento del portafoglio clienti esteri e del fatturato export - lo strumento è stato potenziato in termini di intensità dell’aiuto e esteso alle ditte individuali e alle società di persone.

Le agevolazioni

I voucher, destinati alle piccole e medie imprese di tutta Italia che abbiano registrato un fatturato almeno pari a 500.000 euro nell’ultimo esercizio, consentirà ai beneficiari di avvalersi di una figura specializzata nelle attività di internazionalizzazione - il Temporary Export Manager (TEM) – messa a disposizione da società di servizi preventivamente accreditate.

Sono previste 2 tipologie di contributo a fondo perduto, erogato in un’unica soluzione:

 - voucher early stage pari a 10.000 euro a fronte di un contratto di servizio con una società TEM del valore minimo di 13.000 euro.

 - voucher advanced stage pari a 15.000 euro - che può essere integrato da un ulteriore contributo di 15.000 euro al raggiungimento di specifici obiettivi di incremento dei volumi di export - a fronte di un contratto di servizio con una società TEM del valore minimo di 25.000 euro.

 

Dotazione finanziaria

Per l’iniziativa sono disponibili 26 milioni di euro:

 - 20 milioni di euro stanziati dal Governo nell’ambito del Piano straordinario per la promozione del Made in Italy

 - 6 milioni di euro stanziati dal PON Imprese e Competitività e destinati alle imprese di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Il ruolo di Invitalia

Invitalia ha affiancato il Ministero dello Sviluppo Economico nella definizione della cornice normativo-procedurale dell’intervento e assicurerà il suo contributo nella fase di valutazione delle domande e di erogazione delle agevolazioni.

Per saperne di più visita la sezione dedicata del sito www.mise.gov.it e scarica il booklet.
 

Compila la domanda

 

Per i giornalisti

ufficiostampa@invitalia.it tel. 06 42160398 Twitter@Invitalia