L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Notizie e comunicati stampa

Archivio notizie

Firmato il Contratto di Sviluppo per potenziare la filiera produttiva del settore dolciario
Contratto Sviluppo Sweet Campania

Agroalimentare, Invitalia-San Giorgio: 47,1 milioni e 120 posti di lavoro in Campania

2015-11-30

Invitalia ha firmato un Contratto di Sviluppo in Campania con la San Giorgio e altre sette aziende per potenziare la filiera produttiva del settore dolciario.

L’accordo, denominato Sweet Campania, è stato siglato a Roma da Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia, Bruno Sabato, amministratore unico della San Giorgio, Lorenzo Brillante, amministratore unico Blu-Plast, Velleda Virno, amministratore delegato Di Mauro Officine Grafiche, Gianfranco Del Percio, presidente del Cda di Flex Packaging AL, Gerardo Di Agostino, presidente del Cda di Grafica Metelliana, Giovanni Ambrosio, amministratore delegato di Industria Dolciaria Alimentare Vesuviana, Antonio Turino, presidente del consiglio di amministrazione di Me.De.A., e Aldo Savarese, amministratore unico Sabox.

L’investimento complessivo è di 47,1 milioni di euro, di cui 26 concessi da Invitalia. Il progetto prevede a regime oltre 120 nuovi posti di lavoro.

Entro la fine del 2017 saranno ampliati gli stabilimenti delle otto aziende a Castel San Giorgio (SA), Pagani (SA), Cava de’ Tirreni (SA), Striano (NA) e Nocera Superiore (SA). L’obiettivo è elevare gli standard di produzione, confezionamento e conservazione dei prodotti dell’industria dolciaria in Campania.

L’accordo include anche un finanziamento di 2,6 milioni di euro per un progetto di ricerca che punta a migliorare le qualità organolettiche e nutrizionali dei prodotti, a realizzare dolci con basso contenuto di grassi e a produrre materiali ecosostenibili per gli imballaggi alimentari.

“Il contratto che abbiamo firmato oggi – dichiara Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia – conferma l’attenzione che rivolgiamo ai progetti di crescita dell’agroalimentare, uno dei settori portanti dell’economia italiana. Con gli incentivi del Contratto di Sviluppo, l’Agenzia continua a sostenere, soprattutto al Sud, le imprese che puntano a modernizzare i sistemi di produzione e ad innovare per competere meglio sui mercati nazionali e internazionali”.

“La storia delle aziende partecipanti al Contratto di Sviluppo Sweet Campania – dichiara Bruno Sabato, amministratore della società San Giorgio, soggetto capofila - evidenzia l’estrema utilità della finanza agevolata quando consente di sviluppare progetti di investimento da parte di aziende valide situate nelle aree depresse. Gli incentivi, per le aziende del Contratto e in particolare per la San Giorgio, sono stati una spinta che ci ha consentito di incrementare negli ultimi 6 anni il nostro fatturato del 15% all’anno e di raddoppiare, nello stesso periodo, i nostri dipendenti. E’ da sottolineare inoltre l’importanza dello strumento “Contratto di Sviluppo”  per rafforzare le sinergie esistenti tra le aziende partecipanti al fine di raggiungere obiettivi strategici comuni”.

Per i giornalisti

ufficiostampa@invitalia.it tel. 06 42160398 Twitter@Invitalia