L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Notizie e comunicati stampa

Archivio notizie

Il documento testimonia il lavoro e lo sforzo quotidiano riconosciuto da stakeholder, cittadini, imprese e istituzioni

Bilancio sociale 2016, un riflesso dell’Italia che abbiamo aiutato a crescere

2017-08-04

Un riflesso dell’Italia che abbiamo aiutato a crescere utilizzando gli strumenti di policy che il Governo ci ha assegnato”. Così l’Amministratore Delegato di Invitalia, Domenico Arcuri, riassume il significato e le prospettive della quarta edizione del bilancio sociale di Invitalia.

Un documento che testimonia il lavoro e lo sforzo quotidiano nello svolgere il ruolo di Agenzia di sviluppo, oramai così ben riconosciuto da parte di stakeholder, imprese e istituzioni pubbliche e dai cittadini.

Un lavoro che ha prodotto risultati utili “a riportare l’Italia su un sentiero di crescita che da troppo tempo aveva abbandonato”, evidenzia nella prefazione al documento l’AD di Invitalia, che è “solo agli inizi e c’è tanto ancora da fare per liberare il potenziale straordinario di talenti e risorse di cui dispone il nostro Paese”.

Sono numerose le sfide raccolte da Invitalia e messe in evidenza nelle pagine del bilancio sociale: tutti i numeri del gruppo – dai 1.396 lavoratori, di cui il 78% laureati, il 51% donne e il 53% under 45, ai 248 neoassunti nell’anno - sono un unico racconto fatto di storie di tenacia e di successo. Ma anche di qualità delle produzioni made in Italy, della ricerca e delle molteplici trame di un tessuto imprenditoriale resistente alle sfide dei mercati internazionali e alle trasformazioni e alle riconversioni industriali, con rilevanti e spesso decisive conseguenze sullo sviluppo dei territori di riferimento.

I risultati del 2016 possono riassumersi in alcuni dati significativi: 20.256 sono le imprese finanziate, 7,7 i miliardi di euro di investimenti attivati, 46 le gare bandite per l’avvio di lavori pubblici di infrastrutturazione del territorio e 2,3 i miliardi di euro di fondi comunitari sbloccati per lo sviluppo delle imprese.

Il nostro committente principale è il Ministero per lo Sviluppo economico, ma stiamo ampliando le collaborazioni, e nel corso dell’ultimo anno, abbiamo gestito iniziative e progetti con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la Regione Emilia Romagna, con il Commissario straordinario per la ricostruzione nelle aree colpite dal terremoto del Centro-Italia. Ma anche con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, con il Dicastero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, nonché con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con l’Agenzia per la Coesione Territoriale e, non da ultimo, con il Ministero dell’Interno.

Ma la fotografia principale che mette a fuoco il significato sociale e l’impatto immediato dell’attività di Invitalia è tutta nei numeri che sintetizzano la valutazione del programma di finanziamento delle startup innovative: nel 2016, il 75% delle imprese che hanno ottenuto le agevolazioni ha registrato un incremento del fatturato e il 37% ha dichiarato di aver aumentato il fatturato di oltre il 50%.

Questi numeri confermano che il finanziamento agevolato è un volano di crescita soprattutto nelle regioni del Sud Italia. Qui, per le aziende localizzate in territori difficili, l’investimento nell’innovazione dei processi e dei prodotti ha creato nuova occupazione qualificata, e quasi un terzo delle imprese beneficiarie, secondo i dati a nostra disposizione, ha potuto ampliare il personale di quasi un terzo rispetto al business plan iniziale.

Ma il lungo racconto di un anno del nostro bilancio sociale non si ferma ai numeri totali sui finanziamenti concessi e gli investimenti attivati, ma continua senza sosta, con l’impegno a proseguire nel processo di integrazione della responsabilità sociale nella pianificazione e nell’esecuzione delle nostre azioni, consapevoli di aver dimostrato di saper interpretare positivamente tutti i cambiamenti e le sfide future nell’interesse del nostro Paese.

L'Italia che cresce. Diamo colore ai nostri valori
L'Italia che cresce. Diamo colore ai nostri valori
2017-08-04

Per i giornalisti

ufficiostampa@invitalia.it tel. 06 42160398 Twitter@Invitalia