L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Notizie e comunicati stampa

Archivio notizie

Seleziona un argomento:

Ricerca notizie rilancio Bagnoli
 
Firmata la convenzione con l’Autorità di Bacino della Campania Centrale per il ripristino della linea di costa

Bagnoli, chiuse le prime tre gare, le prossime tre entro la fine di luglio

2016-07-15

Dopo le prime due gare, sulla manutenzione dell’Arenile Nord e la messa in sicurezza della colmata, si sono chiusi oggi, mercoledì 13 luglio, i termini per la presentazione delle domande per la terza gara, che ha come oggetto il piano di caratterizzazione integrativo. Seguiranno, quindi, i controlli previsti dell’Autorità anticorruzione e allora verranno avviati i lavori.

Il prossimo passo, nel corso del mese di luglio, sarà l’indizione di altre procedure di gara rilevanti per il percorso di bonifica e di risanamento ambientale di Bagnoli, legate a:

  • rimozione dei big bags di amianto ed interventi prioritari di bonifica nell’area ex Eternit
  • progettazione esecutiva della nuova barriera idraulica
  • test sulle tecniche di bonifica dei terreni

Intanto, prosegue il lavoro un gruppo tecnico formato da Ispra, Stazione Zoologica Dorhn ed Invitalia per definire le modalità adeguate per la bonifica dei sedimenti marini e per le indagini biologiche sulla qualità delle acque: i risultati di questa attività si avranno entro la fine del mese di settembre.

Sono state avviate le collaborazioni con il Dipartimento di Ingegneria Civile dell’Università Federico II, con l’Università del Sannio e l’Università La Sapienza, per le tecniche di bonifica dei terreni, con l’obiettivo di selezionare le modalità più efficaci ed economiche.

E’ stata stipulata, inoltre, una Convenzione di collaborazione a titolo gratuito tra Invitalia ed Autorità di Bacino della Campania Centrale, per procedere alle verifiche congiunte sul regime idrogeologico e sulle compatibilità degli interventi che saranno necessari per il ripristino della linea di costa.

Sono in corso le analisi di approfondimento con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per la individuazione della colmata portuale adeguata ad accogliere i sedimenti marini e i materiali derivanti dalla rimozione integrale della colmata di Bagnoli.

Contemporaneamente Invitalia sta approfondendo le tematiche connesse al programma di rigenerazione urbana, costruendo il business plan complessivo degli interventi previsti, in modo tale da presentare alla Cabina di Regia un progetto di sostenibilità economico-finanziaria. L’ipotesi allo studio è quella di suddividere l’area in 10 lotti, considerando i tre interventi di carattere trasversale: bonifiche, infrastrutture e parco.

Infine, sono state avviate le analisi per predisporre i concorsi di progettazione e di idee, in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Urbanistica, connesse a:

  • ridefinizione delle funzioni dell’Acciaieria
  • organizzazione del waterfront
  • adozione dei principali siti di archeologia industriale per la salvaguardia e la messa in sicurezza
  • nuove potenziali funzioni di insediamento industriale
  • assetto ed organizzazione del parco.

Per i giornalisti

ufficiostampa@invitalia.it tel. 06 42160398 Twitter@Invitalia