L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Notizie e comunicati stampa

Archivio notizie

Incentivi Smart&Start, 1.252 domande presentate

2014-11-21

Più di 1.200 domande presentate, di cui 368 finanziate, 2.767 neoimprenditori coinvolti, per un totale di 68 milioni di investimenti attivati, di cui 32 in Campania, 15 in Sicilia e 12 in Puglia. Sono questi, a poco più di un anno dall’avvio, i numeri di Smart&Start, l’incentivo promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico e gestito da Invitalia con l’obiettivo di sostenere le start-up a carattere fortemente innovativo con sede nel Mezzogiorno.

Invitalia ha ricevuto 1.252 richieste di finanziamento, presentate per il 27% da donne e per il 51% da giovani. L’80% delle richieste riguarda imprese non ancora costituite.

La Campania è stata la regione più attiva, con il 40% delle domande presentate, seguita da Sicilia (27%), Puglia (15%), Calabria (12%), Sardegna (1,9%), Abruzzo (1,8%) e Basilicata (1,7%).

Il 70% delle richieste è stato presentato da nuove imprese che operano nell’economia digitale, le altre riguardano l’innovazione di processo o di prodotto e la valorizzazione dei risultati della ricerca.


DOMANDE AMMESSE

Invitalia ha esaminato le domande rispettando l’ordine cronologico di presentazione. Come detto, le imprese che hanno già superato con successo la valutazione sono state 368 (di cui 21 start-up innovative), con un tasso di ammissione di circa il 32% e un investimento medio per beneficiario di 184.000 euro.

Tra le iniziative agevolate, primeggiano quelle dedicate al cloud computing (21%) e all’e-commerce (15%). In evidenza anche i settori ICT (12%), green economy (11%), turismo e beni culturali (8%).

Per i giornalisti

ufficiostampa@invitalia.it tel. 06 42160398 Twitter@Invitalia