L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Notizie e comunicati stampa

Archivio notizie

Invitalia: dal 2009 aumentano gli investimenti dal Giappone

2011-07-07

Si rafforza la presenza delle aziende giapponesi in Italia. Con il supporto di Invitalia, l'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa, sono cinque le grandi imprese del Sol Levante che nel biennio 2009-2010 si sono insediate o hanno incrementato i propri investimenti nel nostro paese.

E' questo il bilancio positivo tracciato dai vertici di Invitalia, l'Amministratore Delegato Domenico Arcuri e il Presidente Giancarlo Innocenzi Botti, che hanno presentato le cinque societą nipponiche alla presenza del Ministro degli Esteri, Franco Frattini, del Ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani e dell’Ambasciatore del Giappone Masaharu Kohno.

Le societą che hanno investito in Italia sono:

  • la Bonlex Europe, societą del gruppo C. I. Kasei-Itochu Corporation, che sviluppa e produce nell'impianto produttivo di Motta di Livenza (Treviso) materiali decorativi per l'industria dell'arredamento. Bonlex Europa, creata ad hoc per operare in Italia, ha investito 30 milioni di euro nella sede veneta. La societą ha aperto nel 2009, grazie anche al supporto di Invitalia, una terza linea produttiva effettuando ulteriori assunzioni. Ad oggi occupa 50 addetti.
  • la Sharp Corporation, leader mondiale nei cristalli liquidi e nella tecnologia digitale applicata all'elettronica. Sharp, Enel Green Power e Stm hanno unito le forze nel settore del fotovoltaico creando una joint venture che darą vita in Italia, a Catania, ad una grande fabbrica di produzione di pannelli fotovoltatici. La societą, chiamata '3 Sun' assumerą a regime circa 700 addetti. Inoltre Sharp ed Enel Green Power hanno costituito la societą 'Esse' a Roma per la commercializzazione dei pannelli fotovoltaici prodotti.
  • la Toshiba Corporation, che rafforza la propria presenza in Italia. La multinazionale giapponese ha acquisito il 60% di Ansaldo Trasmissione & Distribuzione, azienda impegnata nell'ingegnerizzazione di impianti per la trasmissione e distribuzione elettrica e di impianti fotovoltaici di livello industriale per la produzione di energia elettrica. L'operazione ha segnato l'ingresso a pieno titolo di Toshiba nei mercati europeo e nordafricano.
  • la Glory Ltd, multinazionale leader mondiale nella produzione di soluzioni cash handling, che ha acquisito nel corso del 2010 la Sitrade Italia di Segrate. L'acquisizione ha permesso di rafforzare la presenza della tecnologia Glory in prodotti e distribuiti da Sitrade su tutto il mercato europeo.
  • la Yanmar Co. societą leader nella produzione mondiale di motori diesel che ha aperto nello scorso mese di giugno un centro di ricerca a Firenze. Il centro, che disporrą a regime di 15 ricercatori, mira ad utilizzare le nuove tecniche di sperimentazione virtuale messe a punto nei laboratori delle universitą di Pisa e Firenze.

L’Amministratore Delegato di Invitalia, commentando con soddisfazione i risultati conseguiti, ha affermato che l’Agenzia "ha lavorato e sta lavorando per rendere sempre pił convenienti gli investimenti nel nostro Paese, cercando anzitutto di garantire, nonostante quello che definisco il cosiddetto ‘wafer burocratico’ italiano, ovvero la stratificazione della burocrazia, tempi di investimento certi alle imprese straniere, per essere pił competitivi almeno con gli altri Paesi europei. Il fattore tempo č oggi diventato fondamentale per concretizzare l’investimento di un’azienda estera, che crea ricchezza e produce occupazione, prodotto interno lordo e sviluppo in qualsiasi Paese del mondo".

Il Presidente Giancarlo Innocenzi Botti ha sottolineato come l'iniziativa confermi l'attenzione dell'Italia verso il Giappone, un Paese che ha saputo rispondere in maniera eccezionale ai tragici eventi della scorsa primavera e con il quale intendiamo costruire sempre pił importanti forme di collaborazione. Egli ha quindi concluso dando “il benvenuto a nome del sistema Paese a cinque importanti aziende del Giappone che hanno deciso di investire in Italia. Il lavoro di Invitalia non e' soltanto quello di promuovere l'attrazione di investimenti, ma anche di assistere le imprese straniere nel loro insediamento e nella loro attivitą sul territorio nazionale".

Dal 2009 a giugno 2011 Invitalia ha supportato 576 aziende straniere nell’analisi e nella realizzazione del loro progetto di business e ha aiutato 30 aziende straniere a insediarsi nel Paese: 15 cinesi; 6 giapponesi; 3 tedesche; 2 australiane; 1 lettone, 1 da Singapore, 1 spagnola, 1 dagli USA.

Per i giornalisti

ufficiostampa@invitalia.it tel. 06 42160398 Twitter@Invitalia