L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Notizie e comunicati stampa

Archivio notizie

Invitalia, 170 milioni di euro per le imprese agricole e agroalimentari

2009-07-21

Parte dal Sana di Bologna il roadshow nazionale che presenta le opportunità di finanziamento per i giovani imprenditori del settore.

Investimenti per oltre 170 milioni di euro, più di 150 imprese finanziate, un impatto occupazionale di circa 1.500 addetti. Questi i numeri che riassumono il sostegno di Invitalia alle giovani aziende agricole tra il 2004 e il 2008, che da oggi viene rilanciato con un ciclo di incontri in tutta Italia fino al 5 novembre. I risultati sono stati diffusi oggi a Bologna nel corso del 20° "Salone internazionale del naturale" (Sana).

"Le imprese del settore agricolo e agroalimentare che puntano all'innovazione e allo sviluppo possono rivolgersi a Invitalia per ricevere finanziamenti per progetti fino a 2,5 milioni di euro", afferma Domenico Arcuri, amministratore delegato dell'Agenzia.

Per i giovani imprenditori tra i 18 e i 35 anni, residenti in quasi ogni parte d'Italia, è un'opportunità pressoché unica di avviare o consolidare un'impresa agricola potendo contare su un consistente sostegno finanziario per investire sull'innovazione tecnologica e per compiere un salto di qualità inserendosi nel sistema delle filiere e dei distretti.

Invitalia mette a disposizione un mix di agevolazioni costituito da mutui agevolati e contributi a fondo perduto sugli investimenti, oltre a un premio di primo insediamento. I finanziamenti possono arrivare a coprire fino al 90% dell'investimento complessivo. Le attività finanziate sono la produzione agricola, la trasformazione dei prodotti e la loro commercializzazione.

"Per richiedere le agevolazioni non bisogna partecipare a nessun bando. È possibile in ogni momento presentare la domanda di finanziamento a Invitalia fino ad esaurimento dei fondi", sottolinea Dario De Pascale, responsabile della Funzione Valutazione di Invitalia, cioè lo staff che esamina le domande e decide a chi destinare gli incentivi. "La valutazione e la selezione dei progetti - prosegue - avvengono con regole certe e uguali per tutti. L'intero processo, infatti, è certificato ISO 9001- 2000, dalla presentazione della domanda di finanziamento alla verifica dell'avvenuta realizzazione dell'investimento".

Dari o De Pascale ha presentato oggi i dettagli sugli incentivi durante il seminario "Giovani imprenditori in agricoltura: il panorama delle opportunità", svoltosi nell'ambito del "Salone internazionale del naturale". I potenziali beneficiari delle agevolazioni si sono confrontati anche con gli esperti di Oiga (Osservatorio per l'imprenditorialità giovanile in agricoltura) e di Ismea (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare).

Invitalia, insieme a Oiga e Ismea, darà vita a un roadshow nazionale per riproporre il seminario in altre città: il 17 settembre a Padova, il 24 a Torino, il 25 a Milano, l'11 e 12 ottobre a Roma (con manifestazione ai Fori Imperiali), il 15 a Bari, il 20 a Palermo, il 23 ad Alghero, il 27 a Firenze e il 5 novembre a Lamezia Terme.

Gli incontri consentiranno di conoscere a fondo le agevolazioni a favore dell'agricoltura gestite da Invitalia e previste dal Titolo I del decreto legislativo 185/2000. Gli imprenditori interessati possono trovare le informazioni su http://www.invitalia.it oppure richiederle a info@invitalia.it.

Per i giornalisti

ufficiostampa@invitalia.it tel. 06 42160398 Twitter@Invitalia