L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Notizie e comunicati stampa

Archivio notizie

Protocollo tra Agenzia, Regione e Ministero sulla cessione di Sviluppo Italia Puglia

2009-07-16

Roma, 14 febbraio 2008.

Nuovo passo nel processo di trasferimento alle Regioni delle Società regionali controllate dall'Agenzia Nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo
sviluppo di impresa (già Sviluppo Italia) previsto dalla Legge Finanziaria 2007 Oggi è stato firmato presso il Ministero per lo Sviluppo Economico un protocollo di intesa fra il Dipartimento per le politiche di sviluppo e di coesione del Ministero, la Regione Puglia e l'Agenzia, "finalizzato al trasferimento della proprietà di Sviluppo Italia Puglia Spa alla Regione Puglia".

Il documento - siglato dal Capo Dipartimento Carlo Sappino, dal vicepresidente della Regione Sandro Frisullo e dall'Amministratore delegato dell'Agenzia Domenico Arcuri - definisce il percorso e le modalità per il passaggio della Società alla Regione nell'ottica di una scelta condivisa e con l'impegno alla salvaguardia dei livelli occupazionali. Il Protocollo stabilisce i tempi, "le modalità ed i termini anche economici" del trasferimento alla Regione delle azioni di Sviluppo Italia Puglia Spa detenute dalla capogruppo (il 93,37%).

"Il protocollo - ha commentato Domenico Arcuri - rappresenta un passo importante in direzione della nuova declinazione dei rapporti fra l'Agenzia e le Amministrazioni Regionali. Rapporti che saranno orientati ad una piena collaborazione operativa, finalizzata a raggiungere i migliori risultati, in un sistema che valorizza concretamente l'autonomia delle gestioni regionali. In tale quadro di elevata cooperazione istituzionale - analoghe intese con altre Regioni sono già definite o in via di definizione - l'Agenzia conferma l'abbandono della funzione di creazione di strutture societarie e il recupero della missione decisiva di concorso al perseguimento degli obiettivi di sviluppo, con particolare attenzione alla generazione sui territori delle condizioni per l'attrazione di qualificati interventi esteri".

"La società Sviluppo Italia Puglia - ha dichiarato Sandro Frisullo - costituisce uno strumento importante per le nostre politiche economiche. La sua acquisizione, che si inserisce nelle strategie di razionalizzazione delle partecipate regionali, ci consente di avere uno strumento operativo collaudato per la gestione degli incentivi alle imprese e per l'assistenza all'Amministrazione Regionale nell'attuazione della programmazione unitaria.

"L'intesa di oggi - ha rilevato Carlo Sappino - aggiunge un tassello importante all'attuazione del piano di riassetto dell'Agenzia, che con il trasferimento delle società regionali potrà concentrarsi sulla sua mission di sviluppo dell'impresa e attrazione degli investimenti, permettendo alle Regioni di avere uno strumento in più per le politiche di sviluppo dei territori.

Per i giornalisti

ufficiostampa@invitalia.it tel. 06 42160398 Twitter@Invitalia