L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Notizie e comunicati stampa

Archivio notizie

Invitalia, Domenico Arcuri riceve il premio "La Calabria nel mondo"

2009-07-16

Il ministro per lo Sviluppo Economico, Claudio Scajola, ha consegnato il premio durante la cerimonia che si è tenuta oggi a Palazzo Marini
La Calabria non dimentica i suoi figli. Oggi si è tenuta la cerimonia di consegna dei riconoscimenti del Premio internazionale "La Calabria nel Mondo", giunto alla XVII edizione e organizzato dall'Associazione C3 International. A ricevere il premio, una targa in argento creata dall'artista-orafo calabrese Gerardo Sacco, anche il Dr. Domenico Arcuri, Amministratore Delegato di Invitalia. Arcuri, nato a Melito Porto Salvo (Reggio Calabria), si è laureato nel 1986 in Economia e Commercio alla Luiss di Roma.

Nella motivazione del premio, consegnato dal ministro per lo Sviluppo Economico Claudio Scajola, si legge: "Per la professionalità con la quale ha affrontato, fin dall'inizio della carriera, ogni incarico che gli è stato assegnato. Dagli esordi all'IRI, nella Direzione Pianificazione e Controllo, all'esperienza in PARS, nel settore della consulenza ad alto contenuto tecnologico, al lungo periodo in Deloitte Consulting in qualità di Amministratore Delegato, fino ad approdare nel 2007 a Invitalia (già Sviluppo Italia), l'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa sempre con la qualifica di Amministratore Delegato. Su mandato del governo elabora e realizza il piano di riorganizzazione e rilancio dell'Azienda. Il suo prestigio e le sue capacità personali hanno fatto si che l'uomo entrasse in perfetta sintonia con l'imprenditore esaltandone le capacità in tutti e due gli aspetti, umano e lavorativo, non facendo prevalere nessuno dei due ma esaltandoli entrambi come un tutt'uno che esprime al meglio le qualità che sono presenti nella sua terra d'origine, la Calabria.".

"L'intento della nostra associazione - spiega Peppino Accroglianò, presidente di C3 International - è aiutare i calabresi che hanno lasciato la loro terra per realizzare altrove le proprie aspirazioni professionali a mantenere un legame con i concittadini rimasti a casa. Inoltre raccontando tante storie di calabresi che ce l'hanno fatta cerchiamo di offrire un esempio positivo ai giovani che oggi stanno costruendo il futuro loro e della Regione. Tutto questo per aiutare la nostra bella e complicata Calabria a crescere, superando tutti gli ostacoli che ne hanno finora limitato lo sviluppo, a partire dalla criminalità organizzata".

La premiazione è stata preceduta da un convegno sul tema "La cultura della concorrenza e lo sviluppo dell'economia", al quale ha partecipato il Presidente dell'Antitrust, Antonio Catricalà. Ha partecipato anche il Presidente della Regione Calabria Agazio Loiero. Tra gli altri premiati ricordiamo Alessandro Amarelli, medico erede dell'antica dinastia di industriali della liquirizia, il prefetto di Novara, Giuseppe Amelio, Pasquale Cannatelli, Amministratore delegato di Fininvest, Carlo Crea, segretario Generale dell'Autorità per l'Energia elettrica e il Gas e Oscar Fiumara, Avvocato Generale dello Stato.

Per i giornalisti

ufficiostampa@invitalia.it tel. 06 42160398 Twitter@Invitalia