L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Notizie e comunicati stampa

Archivio notizie

Investimenti esteri, Invitalia punta sulla Cina

2009-07-16

Accordo con la Camera di Commercio Italiana in Cina per favorire gli investimenti. L'intesa anticipa la missione con MAE e MISE

"La Cina compare ormai tra i grandi investitori esteri ed è uno dei più importanti partner commerciali per l'Italia: per questo l'abbiamo scelta come Paese target verso cui rivolgere la nostra strategia di attrazione investimenti, soprattutto nei settori Ict, energia, turismo e logistica". ha detto Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia, a margine della firma del protocollo d'intesa con la Camera di Commercio Italiana in Cina.

In base all'accordo, che per la Camera è stato firmato dal presidente, Davide Cucino, l'Agenzia si impegnerà ad affiancare gli imprenditori cinesi in ogni fase del processo di insediamento offrendo un pacchetto di servizi mirati e personalizzati, mentre la Camera favorirà i contatti diretti tra Invitalia e gli investitori interessati alle opportunità di business in Italia.

"La Camera Italiana in Cina ci aiuterà a far conoscere l'Italia come destinazione di investimenti di qualità e, attraverso i nostri servizi, a far comprendere agli imprenditori che il nostro Paese è pronto ad accogliere gli investimenti cinesi - ha continuato Arcuri - L'Italia è ai primi posti nella classifica delle mete europee scelte dagli investitori cinesi, perché rappresenta una porta d'accesso immediato ai Paesi industrializzati dell'Europa e un ponte naturale verso i mercati emergenti del bacino del Mediterraneo e dei Balcani".

La Camera di Commercio italiana in Cina è nata nel luglio 1991 ed è una delle principali Camere del network di Assocamerestero. Ha la sede centrale a Pechino, un ufficio a Shanghai un desk a Shenzhen e un'importante sede a Guangzhou, nella provincia del Guangdong, recentemente rinnovata e condivisa con gli altri rappresentanti del Sistema Italia.

"La provincia del Guangdong è una delle zone economicamente più attive della Cina - ha concluso Arcuri - ed è per questo che, anche con l'aiuto della Camera, vogliamo concentrare in questa provincia molte delle nostre attività. A questo proposito, anticipo che a breve saremo a Guanzhou insieme ai rappresentanti del Ministero degli Esteri e dello Sviluppo Economico per presentare a un gruppo di selezionati investitori cinesi, l'Italia come investment location di qualità e il nostro portafoglio di servizi".

"Dall'inizio degli anni Novanta, quando le prime realtà imprenditoriali italiane in Cina hanno deciso di unirsi per dare vita a un ente che potesse rappresentare i loro interessi nei confronti dei vari interlocutori cinesi - aggiunge Davide Cucino, presidente Camera di Commercio Italiana in Cina - la Camera di Commercio è cresciuta mantenendo un continuo presidio del territorio. Questo le ha permesso di sviluppare e consolidare rapporti con le autorità cinesi preposte allo sviluppo delle relazioni internazionali, che sono vitali in questo momento di crisi generale per non perdere l'obiettivo su un paese che ancora può offrire nuove opportunità".

ufficios tampa@invitalia.it
Tel. +39 06 42160417
Fax +39 06 42160935

Per i giornalisti

ufficiostampa@invitalia.it tel. 06 42160398 cell. 349 5192726 Twitter@Invitalia