L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Notizie e comunicati stampa

Archivio notizie

Per la riqualificazione del polo produttivo sono disponibili 580 milioni di euro: le domande dal 6 febbraio 2017
Area di crisi Livorno

Rilancio Livorno: Invitalia e Regione Toscana presentano incentivi e calendario dei workshop per gli investitori

2016-11-21

Entra nel vivo il percorso di rilancio dell’area di crisi di Livorno.

Il 21 novembre 2016, in una conferenza stampa a Firenze, le opportunità di investimento sono state presentate da Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, e Corrado Diotallevi, responsabile Sistemi d’impresa di Invitalia.

Sul tavolo ci sono i 580 milioni di euro previsti dall’Accordo di programma per la riconversione e riqualificazione industriale del polo produttivo compreso nei Comuni di Livorno, Collesalvetti e Rosignano Marittimo.

Le risorse serviranno alla realizzazione, già avviata, di importanti opere infrastrutturali, come la darsena Europa e lo scavalco ferroviario (per collegare porto e interporto), nonché alla creazione di un polo tecnologico e di un incubatore di imprese, al finanziamento dei protocolli di insediamento e dei percorsi di formazione e riqualificazione dei lavoratori.

Nell’incontro di Firenze è stato presentato ufficialmente il pacchetto di incentivi, nazionali e regionali, che le imprese potranno richiedere dal 6 febbraio 2017. Contemporaneamente è stato illustrato il calendario degli incontri sul territorio che serviranno ad approfondire il funzionamento delle agevolazioni e che consentiranno agli imprenditori di confrontarsi direttamente con gli esperti di Invitalia e della Regione.
 

Incontri nei Comuni

Sono tre i workshop in programma: il 14 dicembre 2016 presso la Camera di Commercio di Livorno, il 12 gennaio 2017 a Castiglioncello - Castello Pasquini, il 10 febbraio presso l'Interporto di Guasticce.

Ogni incontro prevede due fasi: la prima aperta a tutti, la seconda riservata agli incontri one-to-one che le imprese richiederanno con i tecnici di Regione e Invitalia.

Inoltre il 20 febbraio 2017 si svolgerà un webinar, cioè un seminario rivolto alle imprese in collegamento web. Le modalità di partecipazione saranno comunicate sul sito di Invitalia.


Presentazione dei progetti

Ci sarà un mese di tempo, dal 6 febbraio al 7 marzo 2017, per la presentazione delle proposte imprenditoriali destinate a rilanciare l'area livornese. Le iniziative dovranno prevedere investimenti produttivi o di tutela ambientale per almeno 1 milione e 500 mila euro e comportare un incremento degli addetti.

Il finanziamento agevolato sarà concesso sia in forma di prestito che di contributo in conto impianti. Sarà inoltre assegnata una premialità ai progetti che prevedono l'assunzione di lavoratori licenziati o in cassa integrazione e mobilità.


Già 71 manifestazioni di interesse per il rilancio dell’area

A seguito della call “esplorativa” lanciata da Invitalia qualche mese fa, sono arrivate 71 proposte progettuali presentate da piccole, medie e grandi imprese, di cui 64 di investimenti produttivi e 7 programmi di ricerca e sviluppo, per un valore complessivo di circa 200 milioni e una potenzialità stimata di circa 1.280 addetti. Da febbraio 2017, con il via alle domande, si dovrà passare dalle manifestazioni di interesse ai progetti veri e propri.


Bando regionale sui protocolli di insediamento

La pubblicazione dell'avviso del Ministero dello Sviluppo Economico, di cui Invitalia è il soggetto attuatore, arriva in concomitanza con il primo positivo risultato del bando regionale per i protocolli di insediamento, che si rivolge a grandi, medie e piccole imprese con interventi differenziati per dimensioni e tipologia (si va dai 10 milioni ai 250.000 euro di investimenti previsti).

Da una prima verifica sui progetti presentati alla scadenza del 31 ottobre 2016, per quanto riguarda l'area di Livorno, sono arrivate proposte progettuali per circa 39 milioni di euro di investimenti, con contributi totali richiesti per oltre 14 milioni di euro.

Il volume di richieste ha quindi già superato lo stanziamento previsto di 10 milioni. Si tratta, in particolare, di 17 proposte progettuali, che coinvolgono 21 imprese di cui 2 grandi, 2 medie, 7 piccole e 10 micro. Si tratta di iniziative di ricerca e sviluppo, ampliamento o creazione di nuove unità produttive, creazione e ammodernamento di infrastrutture di ricerca.

Le proposte sono così distribuite: 9 per Livorno, 3 per Collesalvetti, 5 per Rosignano Marittimo.

 

Approfondisci

Rilancio dell'area di crisi di Livorno

Per i giornalisti

ufficiostampa@invitalia.it tel. 06 42160398 cell. 349 5192726 Twitter@Invitalia