L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Focus

Grande Progetto Pompei, i risultati della prima fase

2016-01-22

Quasi 3 milioni di visitatori, 7 domus restaurate e aperte al pubblico – per un totale di 5000 mq - e 32 nuovi cantieri avviati. Sono solo alcuni degli importanti risultati del Grande Progetto Pompei, alcuni raggiunti proprio nel 2015.

Dall’inizio del Grande Progetto, l’eccezionale impegno di tutte le Amministrazioni coinvolte ha permesso di avviare 73 interventi, tra lavori di restauro su strutture architettoniche e apparati decorativi, messe in sicurezza, rifacimento delle coperture e degli impianti, miglioramento dei servizi. Di questi, 43 sono conclusi, per un importo di circa 35 milioni di euro.

Il miglioramento della fruibilità pubblica del sito archeologico, con l’apertura delle 7 domus restaurate, ha inoltre prodotto un incremento di visitatori del 27% negli ultimi 3 anni – arrivati a 2,9 milioni nel 2015 rispetto ai 2,3 milioni del 2012 – e un positivo impatto occupazionale e commerciale sul territorio circostante.

Invitalia, che ha messo a disposizione circa 40 risorse professionali tra architetti, ingegneri, legali, economisti e ha attivato a Pompei un’unità dedicata, ha lavorato per migliorare e accelerare la progettazione, l’affidamento e la realizzazione degli interventi previsti dai 5 Piani esecutivi del Progetto.

Dei 64 bandi di gara pubblicati con il supporto di Invitalia, 59 sono stati gestiti attraverso piattaforme di e-procurement (garemibac.it e invitaliafornitori.it).

Invitalia inoltre si è attivata, in qualità di Centrale di Committenza, per l’aggiudicazione di contratti di lavori pubblici per la realizzazione di 10 interventi.

 

pompei infografica