L'agenzia per
lo sviluppo
 
 
 

Rassegna stampa

22/05/2015 - Terme, una schiarita tra Palazzo Chigi e Regione

Il Mattino - Napoli Sud Costiera

Schiarita per le Terme di Catsellammare con la manifestazione d`interesse elaborata con Invitalia per attrarre investimenti privati. È quanto scaturito dal vertice tenuto ieri a Palazzo Chigi sul futuro dell`impianto. Una soluzione che però è stata subito contestata dai lavoratori, ieri a Roma. Lavoratori che stanno occupando da giorno le Terme. A Roma i termali hanno anche incontrato il deputato Pd Guglielmo Epifani e nel pomeriggio, a Napoli, il capo di gabinetto della presidenza della Regione, Danilo Del Gaizo, per fare il punto della situazione sugli ammortizzatori sociali. L`incontro a palazzo Chigi è durato circa due ore. Il sindaco Cuomo ha illustrato la situazione ai responsabili di Invitalia (l`agenzia governativa creata per l`attrazione degli investimenti nelle aree di crisi), del ministero dello Sviluppo Economico e della presidenza del Consiglio. «L`approccio è stato più che positivo - ha commentato il sindaco - l`obiettivo è lavorare in tempi rapidi». Entro fine mese Invitalia contatterà il Comune, una volta definita la manifestazione d`interesse.

21/05/2015 - Accord Phoenix, i lavoratori chiedono certezze sui tempi

Il Centro – Ed. L’Aquila

 Un tavolo urgente sull’insediamento  dell`Accord Phoenix  all’interno del polo elettronico. A otto giorni dall’annuncio dell’ok di Invitalia all’operazione proposta dall`imprenditore anglo-indiano Rovi Shankar, i sindacati sollecitano il prefetto Francesco Alecci a convocare un confronto istituzionale, per fare luce soprattutto sulla tempistica e sulle procedure da concludere per procedere all’assunzione di 128 persone, da selezionare tra gli ex lavoratori delle aziende aquilane che hanno chiuso i battenti. Nella lettera, inviata per conoscenza anche a Domenico Arcuri (Invitalia), i segretari di Fim, Fiom e Uilm chiedono la convocazione urgente del tavolo di confronto per un’analisi  dello stato dell’arte della procedura di insediamento.

 

21/05/2015 - Whilrpool-Indesit, gli esuberi salgono a 2.060

Corriere.it

«Inqualificabile», lo definisce il ministro dello Sviluppo Federica Guidi. Il suo collega al Lavoro, Giuliano Poletti, chiede a Whirlpool di ri-avvolgere il nastro: «L’azienda ripresenti il piano». Senza se e senza ma. Soprattutto se ieri l’azienda ha presentato a sindacati e governo - dopo ripetute richieste - il conto relativo alle funzioni impiegatizie. Sono 480 gli esuberi previsti. Era trapelata la possibilità che una parte delle eccedenze di personale di Caserta potesse venire trasferita nello stabilimento di Napoli dove Whirlpool ha peraltro usufruito di un bonus di 10 milioni di euro da Invitalia per investimenti in ricerca e sviluppo. L’ipotesi - a ben vedere fortemente incoraggiata dalla Fiom Cgil che si sta dimostrando finora la sigla più conciliante - in realtà non ha avuto un punto di caduta pratico. Per ora Whirlpool si trincera dietro ai 500 milioni di euro di investimenti in Italia nei prossimi anni e la giustificazione secondo la quale le strategie di gruppo vengono decise negli Stati Uniti.

Leggi l'articolo

20/05/2015 - Banda ultralarga in 151 comuni

La Gazzetta del Mezzogiorno - Lecce

Presentato a Gallipoli (Lecce) il progetto di realizzazione della rete in fibra ottica che consentirà di connettere con la "banda ultralarga" 151 Comuni pugliesi. L'iniziativa contribuisce a raggiungere gli obiettivi dell'Agenda digitale europea, anche grazie alla sinergia tra Infratel Italia, società controllata da Invitalia, Regione Puglia e amministrazioni locali. La Regione Puglia ha investito nel progetto 61,7 milioni di euro, cui Telecom, aggiudicataria della gara bandita dal Ministero dello Sviluppo Economico, ha aggiunto 33,3 milioni di fondi propri.

19/05/2015 - Le automobili del futuro nascono tra la Puglia e la Calabria

Il Sole 24 Ore

Un fondo americano ridisegna il destino del Mezzogiorno. Lcv Capital Management investe 120 milioni di euro per realizzare un'industria automobilistica tra Puglia e Calabria. Nell'ex stabilimento Isotta Fraschini, situato nel retroporto di Gioia Tauro, e all'interno della fabbrica Om Carrelli (ferma da tre anni) di Modugno, in provincia di Bari, si produrranno le automobili del futuro: 20mila vetture - per cominciare - che lasciano prevedere un nuovo scenario occupazionale. Più di 1200 posti di lavoro nel giro qualche anno, tra nuove assunzioni e il riassorbimento dei cassaintegrati dell'area portuale e quelli della ex fabbrica pugliese. Alla presentazione del piano industriale era presente anche Giuseppe Arcucci, responsabile Investimenti Esteri di Invitalia.

Leggi l'articolo

19/05/2015 - Om Carrelli diventerà una fabbrica di auto

La Repubblica - Bari

Ieri mattina, nel padiglione «Regione Puglia» della Fiera del Levante il managing director della società americana LCV capital management, Tony Bonidy, insieme al manager di Invitalia Giuseppe Arcucci, ha presentato a lavoratori e sindacati il piano industriale che dovrebbe consentire la ripresa produttiva dello stabilimento barese della Om Carrelli. Un progetto che, a regime, svilupperà un investimento da 120 milioni di euro nel settore auto tra Puglia e Calabria e consentirà di impiegare fino a 1300 lavoratori. A Bari nascerà la struttura, poi la vettura verrà assemblata nello stabilimento di Gioia Tauro. I 194 ex operai della Om Carrelli di Bari sono senza lavoro da tre anni e dal luglio scorso in mobilità.Quella della LCV è una delle quattro proposte, arrivate al Mise, per reindustrializzare il sito della Om Carrelli, che sarà ceduto a costo zero. L’iniziativa, che consentirà di reimpiegare anche i lavoratori del porto di Gioia Tauro, potrebbe accedere ai fondi del contratto di sviluppo gestito da Invitalia.

Leggi l'articolo

19/05/2015 - PMI e startup innovative: in arrivo un fondo da 50 milioni di euro

Il Sole 24 Ore

E' stato pubblicato in Gazzetta il Decreto 29 gennaio 2015 che istituisce un fondo comune da 50 milioni di euro, per sostenere gli investimenti nel capitale di rischio di imprese con elevato potenziale di sviluppo. Il fondo sarà gestito da Invitalia, che individuerà con procedura aperta e trasparente investitori privati indipendenti. Il fondo potrà essere alimentato anche con risorse Ue, provenienti dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) 2014-2020. Con un successivo provvedimento del Mise, saranno definite le modalità e i termini di trasferimento e restituzione delle risorse del Fondo per la crescita sostenibile e i contenuti e la tempistica delle attività di monitoraggio e controllo degli interventi del Fondo.

18/05/2015 - Con «Polycastrum» due complessi alberghieri sulla costa tirrenica

Gazzetta del Mezzogiorno - Basilicata

È stato firmato il Contratto di Sviluppo  che darà il via al piano «Polycastrum» per la realizzazione di due complessi  alberghieri, a Maratea e San Nicola  Arcella.  Il Programma di sviluppo turistico è  stato presentato da RO.MA. IMMOBILIARE  Srl e dalla S.I.R. di Rotondaro Nunzio & C. Sas e dalla ITALCASE Srl.  Il «Programma Polycastrum», che porterà  investimenti per 30,1 milioni di  euro in Basilicata e Calabria, si articola in tre distinti progetti di investimento  turistico: Il primo, di 12,3 milioni di euro  punta a realizzare un albergo a 5 stelle attraverso il recupero, la ristrutturazione e l’adeguamento funzionale di un immobile a Marina di Maratea ; Il secondo, di 2,9 milioni di euro vuole realizzare un albergo a 3 stelle attraverso il recupero, la ristrutturazione e  l’adeguamento funzionale di un altro immobile dismesso, sito nel Comune di  Maratea ; Il terzo, di 14,9 milioni ha come obiettivo la realizzazione di un villaggio/albergo a 4 stelle sito nel Comune  di San Nicola Arcella, in provincia di Cosenza in località «Dino».

18/05/2015 - Fabbrica di auto a Gioia Tauro

Il Quotidiano della Calabria

Sulla carta il più grande investimento industriale in Calabria degli ultimi decenni. A presentarlo sarà oggi pomeriggio a Catanzaro il presidente della Regione Mario Oliverio che da ieri è a Bari dove stamattina con il presidente pugliese Nichi Vendola incontreranno  gli investitori e i giornalisti per illustrare il progetto del fondo di investimento  americano Lcd Capital Mangement che intende portare in Europa  e nel bacino mediterraneo. Un’auto ecologica già prodotta negli Stati Uniti. L’azienda realizzerà due siti produttivi impegnando quasi 1.500 persone: la carrozzeria sarà realizzata in provincia di Bari per poi essere assemblata a Gioia Tauro dove poi la vettura raggiungerà le concessionarie del vecchio continente. Lo scorso 11 febbraio a Catanzaro c’è stata una riunione ed è stato sottoscritto un primo protocollo d’intesa alla presenza della Regione, l’autorità portuale di Gioia Tauro, Medcenter e Invitalia, l’Agenzia del ministero dell’Economia che si occupa di attrarre investimenti in Italia, e una rappresentanza degli investitori  americani.

14/05/2015 - Invitalia, finanziamenti per le start up innovative

Il Giornale dell'Umbria

Le start up innovative beneficiarie delle agevolazioni Smart&Start gestite da Invitalia, l'Agenzia nazionale per l`attrazione degli investimenti esteri e lo sviluppo d'impresa, potranno ottenere più rapidamente i finanziamenti assegnati. Lo ha stabilito la convenzione firmata dal ministero dello Sviluppo economico, dall'Abi (Associazione bancaria italiana) e da Invitalia. In sostanza, si potranno pagare più velocemente i fornitori dei beni di investimento, riducendo così l`esposizione finanziaria delle imprese...